Scopri anche…

Applicazionisoftware

Virtual Private Network: la migliore soluzione sul web

Navigando sul web, capita spesso e volentieri di imbattersi in qualche utente che parla delle reti VPN come uno dei sistemi migliori per affrontare hacker e tutti quei soggetti terzi che mettono nel mirino i dati sensibili. C’è chi ne parla in relazione alla navigazione in incognito, mentre altri la rapporto alla salvaguardia della privacy.

migliore vpn
Visite

I rischi che si corrono online

Tutti sappiamo come il mondo di internet si sia evoluto fino ad oggi: la navigazione, al giorno d’oggi, è nettamente più veloce di quanto non lo fosse una decina d’anni fa, così come la possibilità di fruire di contenuti in streaming è sempre maggiore, mentre le possibilità per gli amanti del gaming online sembrano essere senza fine. Ebbene, c’è solamente un aspetto che non è stato toccato da tale evoluzione, ovvero la tutela della privacy.

Solamente negli ultimi anni, infatti, anche a livello legislativo si è cominciato a fare qualcosa di più, perché in effetti i rischi in cui si può incappare sono numerosi. E i dati sensibili che potrebbero finire in mano a soggetti terzi, rischiano di diventare perfino uno strumento di ricatto, oltre che per la possibilità di subire truffe, raggiri e furti ai danni dei propri conti online. In questa “selva oscura” del web, uno dei pochi strumenti efficaci per garantire la sicurezza di chi naviga online sono le VPN.

Che cosa sono le reti VPN

Questo acronimo, che sta per Virtual Private Network, ovvero rete privata virtuale, fa in modo che il proprio pc, durante la navigazione sul web, non venga tracciato. E il funzionamento è davvero semplicissimo. Infatti, al posto che connettersi al proprio provider di servizi internet, ovvero Vodafone piuttosto che Tim o Fastweb e così via, il pc entra in collegamento con un server VPN, sfruttando un canale sicuro e, al contempo, criptato. In seguito, è lo stesso server VPN che si preoccupa di contattare il portale che si sta cercando online. Quindi, i vari dati che si riferiscono alla visita su quel sito vengono certamente memorizzati, ma in realtà sono legati all’indirizzo IP del server VPN e non quello del pc dell’utente. Insomma, i vari portali e piattaforme proseguiranno nella raccolta dati, ma non potranno mai e poi mai collegarli a quell’utente specifico.

In sostanza, quello che fanno le VPN è garantire adeguata protezione alla propria navigazione rispetto a qualsiasi soggetto terzo. I server VPN vengono realizzati proprio con l’obiettivo di garantire una capacità enorme, in maniera tale da essere in grado di supportare l’utilizzo in simultanea di centinaia e centinaia di utenti.

L’impostazione di una rete VPN

Anche per chi ha una ridotta esperienza con il web. L’impostazione di un server VPN non è nulla di così difficile. Gran parte dei fornitori di VPN, infatti, mettono a disposizione delle applicazioni che si possono sfruttare proprio per effettuare il settaggio dei servizi VPN per device mobili con sistema operativo Android e iOS.  Una delle migliori proposte risponde certamente al nome di Norvpn, che ha tutte le funzionalità di sicurezza che ti puoi attendere da una VPN comprese in un client di qualità altissima, che permette di rendere sicura ogni connessione al web. Uno strumento perfetto per combattere l’attività di hacker e malware.

P2P-servers

Cosa permette di fare una VPN

Oltre chiaramente a garantire un maggiore livello di sicurezza e di tutela della privacy durante la navigazione online, una rete VPN consente anche di aggirare il blocco dei contenuti, che tante volte impedisce di poter godere in diretta, piuttosto che anche solo di guardare in streaming, un video piuttosto che un certo canale televisivo. Diversi utenti, infatti, sono soliti sfruttare le reti VPN proprio per poter contare su un accesso a servizi che sono disponibili solo in alcuni Paesi stranieri, come ad esempio BBC iPlayer oppure Pandora. Infatti, i server di tali servizi sono in grado di riconoscere solo ed esclusivamente la posizione del server VPN e non quella dell’utente. Visto che siamo nel bel mezzo dell’era delle serie tv, è interessante mettere in evidenza come tanti utenti siano impossibilitati dalla visione di alcune serie, visto che vengono proposte solamente in una cerchia ristretta di nazioni. Ebbene, usando una rete VPN anche questo problema non ha più senso di esistere.

Un altro punto di forza di utilizzare un tale strumento è quello di poter navigare online mantenendo il più completo anonimato. Capita spesso di volersi difendere (e soprattutto voler tutelare i propri dati e le proprie abitudini di navigazione) dai colossi dell’economia e dai governi, che sono soliti tracciare gran parte delle attività svolte sul web da parte degli utenti.

Tra gli altri vantaggi connessi all’uso di una rete VPN c’è indubbiamente anche quello di poter scaricare i contenuti in streaming senza alcun problema. Pensiamo all’uso di vari protocolli che, tramite una VPN, saranno ancora più complicati da rintracciare.

L’utilizzo di una rete VPN comporta anche tanti altri aspetti convenienti. Proviamo a pensare, ad esempio, all’acquisto di biglietti aerei ad un prezzo più basso. Infatti, i portali delle varie compagnie aeree sono soliti sfruttare dei particolari programmi di tracciamento per modificare i prezzi dei biglietti proposti agli utenti in base proprio ai dati che vengono raccolti sull’utente stesso, memorizzando le visite e le ricerche svolte in precedenza. Si può facilmente intuire, quindi, come il pricing proposto sia in realtà personalizzato per ogni utente. Addirittura, potrebbe capitare che un vostro caro amico che abita ad una decina di metri rispetto a casa vostra, possa comprare il medesimo biglietto aereo ad un prezzo molto più basso rispetto a quello a cui l’avete appena acquistato.

L’aumento della sicurezza

È il motivo principale per cui gli utenti decidono di affidarsi ad un servizio di VPN. La sicurezza, mentre si svolgono attività connettendosi al web, aumenta. E non si tratta solamente di shopping oppure dell’accesso ai propri conti bancari online. provate a immaginare le password e altre credenziali con cui accedete ogni giorno ai vostri profili sui social network, piuttosto che alle diverse caselle di posta elettronica. Usando un server VPN, ci si sentirà decisamente più al sicuro, anche nel momento in cui ci si connette al web tramite una rete Wi-Fi pubblica. In questi casi, i soggetti terzi di solito hanno la possibilità di tracciare le informazioni in modo semplice e rapido, mentre usando una rete VPN tutto questo non può verificarsi, dato che tali dati vengono criptati e resi illeggibili.

Matteo Hsia