iMyfone D-Back: Come recuperare i dati da iPhone e iPad
Matteo Hsia
9 novembre 2017

Come per i computer esistono programmi per poter recuperare i dati cancellati anche su iPhone e iPad. Oggi vediamo un programma in particolare che si chiama iMyfone D-Back.

Grazie a iMyfone D-Back potremo cercare di recuperare dei dati cancellati erroneamente o cercare di provare a recuperare tutti i dati dopo un malfunzionamento del nostro dispositivo. Alcune casistiche in cui ci potrebbe ritornare utile iMyfone D-Back:

Prima di vedere come funziona il software c’è da fare una premessa. Un ripristino di fabbrica potrebbe non cancellare in modo definitivo tutti i dati del vostro iPhone o iPad e di conseguenza anche la cancellazione di un singolo file potrebbe rimanere in uno spazio temporaneo della memoria fino a quando non verrà riutilizzata.

Grazie a questo come sui computer è possibile provare a recuperare determinati file che pensavamo di aver cancellato per sempre.

Dispositivi compatibili

iPhone

iPhone X, iPhone 8 Plus, iPhone 8, iPhone 7 Red, iPhone 7 Plus, iPhone 7, iPhone SE, iPhone 6s Plus, iPhone 6s, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5s, iPhone 5c, iPhone 5, iPhone 4s, iPhone 4

iPad

Tutti i modelli di iPad Air, iPad mini, iPad Pro e iPad

iPod touch

iPod touch 6, iPod touch 5, iPod touch 4, iPod touch 3, iPod touch 2, iPod touch 1

Cosa ci permette di recuperare iMyfone D-Back

Grazie a questo software potremo cercare di recuperare i seguenti file:

  • Foto e video
  • Conversazioni Whatsapp, Viber, Wechat, Telegram, Facebook e molti altri ancora
  • Messaggi SMS
  • Chiamate
  • Contatti
  • Note
  • Messaggi vocali
  • e molto altro ancora

Come vengono recuperati i file?

Il recupero dei file come anticipato possono avvenire dai file temporanei che non vengono cancellati subito sul nostro dispositivo nonostante abbiamo deciso di eliminarli. Oltre a sfruttare la memoria temporanea del nostro dispositivo potremo anche cercare di recuperare in modo più semplice ed intuitivo i vari file dal Backup di iTunes o da iCloud.

Per scegliere la modalità di recupero ci basterà decidere dal menu laterale la fonte di origine da cui prendere i dati e trovare i file che ci servono:

Come recuperare i vari file che ci interessano

In base a quello che vogliamo recuperare dovremo quindi:

  • Avviare il programma
  • Collegare il nostro dispositivo al PC o MAC
  • Selezionare la fonte di origine dei dati
  • Selezionare la tipologia di file che vogliamo recuperare
  • Effettuare la scansione sul nostro dispositivo e aspettare i risultati per capire cosa è recuperabile
  • Una volta che avremo la lista dei file che è possibile recuperare quello che dovremo fare sarà semplicemente selezionare quello che ci interessa e cliccare su Ripristina.

Breve video tutorial di come funziona il software:

Ora che abbiamo capito come funziona il software vediamo la differenza fra la versione gratuita e quella a pagamento.

Versione gratis vs pagamento

La versione gratis ci permette di capire se ci conviene comprare il software mostrandoci solo i file recuperabili, mentre quella a pagamento ci permette anche di recuperare i dati potendo ricevere tutti gli aggiornamenti.

In pratica se volete recuperare i dati che vi mostra la versione gratis dovrete comprare il software.

Per maggiori informazioni e scaricare il software per PC Windows e MAC potete collegarvi al sito ufficiale.

In conclusione una valida soluzione se siete alle strette e volete provare a recuperare i dati importanti! Come si dice, tentar non nuoce!