Guide Consigli

Differenze A, Cc, Ccn, Bcc? Come inviare un’e-mail mostrando o nascondendo il destinatario

Il dubbio di cosa vuol dire Cc, Ccn, Bcc potrebbe affliggerci nonostante è da anni che inviamo email. Qui a seguire le differenze fra i vari termini.

differenze a cc ccn bcc
Visite

Fino a quando non dovrete sbatterci la testa non vi farete nemmeno la domanda di quale siano le Differenze fra A, Cc, Ccn, Bcc e quando usare un tipo di invio rispetto ad un altro. Qui a seguire vediamo velocemente come e quando usare le rispettive sigle.

Quando andremo a creare un nuovo messaggio di posta ci ritroveremo diversi campi da compilare fra cui quello del destinatario oltre all’oggetto ed il campo del messaggio. Soffermandoci sul campo del destinatario che è quello che ci interessa approfondire potremo trovare appunto A, Cc, Ccn, Bcc.

A / To

A seconda delle lingua impostata il campo di default per inserire un destinatario sarà A in italiano o To se avete impostato l’inglese.

In questo campo andremo ad inserire tutti i destinatari che dovranno partecipare alla conversazione. In caso dobbiamo parlare con una sola persona ci basterà inserire l’indirizzo email in questo campo ed inviare l’email.

Il campo A/To è il campo classico per scrivere qualsiasi email dove potremo decidere di inserire un solo indirizzo di posta elettronica o più di uno separato da una virgola in caso dobbiamo coinvolgere altre persone.

Cc

Passando alla sigla Cc di cui è possibile sapere che il suo acronimo è Carbon Copy, ovvero Copia Carbone, andremo ad utilizzare questo metodo di invio quando vogliamo coinvolgere persone in modo passivo.

In pratica andremo ad usare il campo CC quando dovremo inviare un messaggio e nello stesso messaggio vogliamo inserire l’indirizzo di posta elettronica anche di altre persone che anche se non coinvolte direttamente potrebbero essere interessate a leggere comunque la conversazione.

Un esempio classico è la richiesta di un cliente fatta dal vostro superiore e che vuole rimanere comunque aggiornato di come viene gestita la richiesta.

In questo modo tutti potranno vedere in chiare gli indirizzi email e le persona coinvolte.

Ccn / Bcc

Le sigle Ccn e Bcc stanno ad indicare la stessa cosa dove Ccn è l’acronimo di Copia Conoscenza nascosta, mentre Bcc è l’acronimo di Blind Carbon Copy.

Questo campo lo dovrete utilizzare con cautela ed è molto utile quando vogliamo coinvolgere una o più persone in un messaggio, ma non vogliamo che le persone coinvolte direttamente sappiano che stanno leggendo anche loro.

L’esempio classico è quello di in un invio multiplo dello stesso messaggio a più persone dove però non vogliamo che ogni singola persona veda la lista dei partecipanti.

Quindi se volete nascondere i destinatari all’interno di una email, il campo da compilare è questo.

Riassumendo…

  • A / To: invio di un normale messaggio dove il destinatario o i destinatari sono le persone coinvolte direttamente e che devono rispondere
  • Cc: campo dove dovremo mettere i destinatari coinvolti indirettamente con la consapevolezza che anche i destinatari nel campo A/to possono vedere che stanno leggendo
  • Ccn / Bcc: campo destinatario dove dovremo mettere tutti gli indirizzi e-mail che vogliamo far leggere un messaggio mantenendoli nascosti da tutti gli altri nei campi A/To e Cc.

A seconda di dove hanno inserito il nostro indirizzo email, il destinatario potrà rispondere alla singola persona che ha fatto partire il messaggio o rispondere a tutti.

Matteo Hsia