Scopri anche…

Guide Consiglisoftware

Task Killer/ Manager Android: serve? Secondo voi?

Come chiudere applicazioni Android con un Task Killer in automatico. Servono questo genere di app sul telefono?

taskmanagerkillerandroid
Visite

Se possedete un telefono con android, sicuramente vi sare scontrati con l’argomento Task Killer/Task Manager. Ammetto che con i primi telefoni android anche io ho utilizzato questo genere di applicazioni che in alcuni casi risultavano essere utili, ma inutili in altri… ma andando avanti capiremo il perchè! Scrivo questo post dedicato ai task killer/manager per android per fare un po’ di chiarezza e perchè continuano ad arrivarmi domande dedicate a questo argomento.

Come prima cosa capiamo un attimo cosa fanno i vari Task Killer. In poche parole ci permettono di chiudere le applicazioni e i processi che vogliamo nelle maggior parte dei casi e se è correlato di widget potremo chiudere con un singolo click tutte le applicazioni in esecuzione a parte quelle che abbiamo deciso di non chiudere…

Ma serve fare tutto questo?
La risposta a mio avviso è ni… Ma andiamo per passi! Quando mi viene fatta la domanda di come gestire il Task Manager, vengono sempre fuori gli stessi processi attivi: Facebook, Gmail, Social Hub, Maps,  etc. etc…. e il passaggio successivo è che nonostante vengano chiusi, alcune di esse si riaprono.

Questo perchè? Il perchè è dovuto dal fatto che alcune applicazioni/processi sono di sistema ed è inutile che li richiudiamo ogni volta, anzi risulta essere più dispendioso in termini di risorse del sistema riaprirli! Invece per alcune applicazioni tipo Facebook o Gmail qualcosa possiamo fare andando nelle impostazioni delle singole applicazioni e bloccare gli aggiornamenti automatici/notifiche…
Il sistema Android OS
è fatto in modo da gestire la memoria RAM autonomamente e in caso si arrivi a una soglia minima in base ad una certa priorità vengono chiusi alcuni processi in modo da liberare spazio. Nel mio caso avendo un Galaxy S2 non uso più un task manager e quando mi viene fatta una domanda inerente a questo argomento rispondo che è inutile il task manager se il sistema sul telefono è ottimizzato bene. Ma mi rendo conto che non tutti possono avere un telefono top di gamma e con hardware potente e quindi il mio consiglio è di vedere se dopo un utilizzo prolungato la gestione della RAM influisce nella fluidità e reattività! Se si vedono rallentamenti e quindi il sistema non riesce a liberare la memoria RAM adeguatamente, allora chiudere le applicazioni manualmente può tornare comodo per ripristinare la situazione originale, ma questo me lo direte voi in base al vostro telefono che avete nelle mani!

Voi state usando ancora un Task Killer per Android? Pensato possa essere utile o è totalmente inutile?

Buon Week End a tutti!

Per chi volesse provare un Task Killer per testare come funzionano vi segnalo dove poter trovare la sezione sul Play Store.

Matteo Hsia