Consigli Acquisti Online

Quale Scanner comprare: caratteristiche tecniche, funzioni e modelli da valutare

Al giorno d'oggi gli scanner che si trovano sul mercato a un prezzo estremamente sobrio ed equilibrato sono così tanti che anche gli acquirenti più esperti possono presto ritrovarsi con un naturale imbarazzo di scelta.

quale scanner comprare consigli
Visite

Si tratta di uno di quei momenti abbastanza ardui che, per giunta, possono ripetersi nella vita molto spesso. Se non si sa proprio che tipo di scanner scegliere tra tutti quelli esistenti, non si può proprio fare a meno di leggere la breve guida in merito.

Esaminando tutti i pro e i contro si potrà sicuramente acquistare il miglior scanner sul mercato. Inoltre è sempre meglio tenere anche bene a mente le varie caratteristiche che dovrebbe possedere un ottimo scanner.

Tra queste spicca sicuramente la sua dimensione: si tratta di uno di quegli oggetti che non devono essere né troppo grandi, né troppo piccole. Tutt’altro: è sempre meglio se le dimensioni dello scanner s’iscrivano nella media, in modo da poter essere spostato facilmente e messo ovunque senza occupare troppo spazio e causare troppi fastidi alle persone.

A questo si aggiunge la risoluzione offerta dallo scanner: attualmente i dispositivi di questo genere offrono davvero una vasta gamma di possibilità relative alla risoluzione. Ci sono gli scanner ad alta risoluzione, quelli di fascia media, senza dimenticarsi dei vari scanner a bassa risoluzione: anche in questo caso la scelta può essere abbastanza ardua e conviene prendersi del tempo per studiare i tantissimi aspetti tecnici dei vari scanner che si possono trovare sul mercato a prezzi non esorbitanti.

A tutto questo si aggiunge il prezzo (anche in questo caso si può parlare di una caratteristica suddivisa in varie fasce, da quella menò cara a quella più cara che, in contempo, offre la possibilità di usufruire di alcune funzionalità davvero straordinarie).

Infine, a seconda se si usa Windows, l’iMac oppure altri sistemi operativi, occorre da tenere in considerazione anche l’aspetto del software. Quest’ultimo, difatti, può influire in una maniera alquanto significativa e accentuata sulle prestazioni generali dello scanner. Per questo occorre considerare anche questo fattore se non si vogliono avere delle brutte sorprese successivamente.

Lo scanner lo si può scegliere anche in base a dove lo si vorrà posizionare e agli utilizzi che se ne farà. Gli scanner per l’uso nella propria abitazione, in linea di principio, vengono identificati piuttosto bene e si differenziano da tutti i dispositivi per il lavoro nell’ufficio grazie a una vasta gamma di caratteristiche. Anche così, però, il compito di scelta non è così semplice come si potrebbe pensare a prima vista.

Per cominciare, definiamo i nostri obiettivi per quanto riguarda lo scanner e pensiamo per cosa lo useremo.

Basta dire che per un prezzo non superiore ai 200 euro puoi prendere un ottimo scanner domestico, le cui possibilità sono sufficienti per eseguire anche quelle operazioni che a prima vista sembrano le più difficili e complicate.

La cosa principale è affrontare seriamente il problema, altrimenti c’è la possibilità di spendere soldi per delle funzioni che non userai mai. Alla fine dei conti, se hai bisogno unicamente di utilizzare lo scanner nell’ambiente di casa tua, non ti farai mai niente di un dispositivo con delle funzionalità troppo avanzate.

Di seguito analizzeremo i parametri di base con cui vengono scelti gli scanner per la casa e forniamo anche suggerimenti sulla scelta del dispositivo ottimale.

Risoluzione

In tutte le pubblicità degli scanner questa caratteristica è sempre elencata per prima. È sempre vero e la risoluzione è davvero importante?

Per prima cosa è necessario dire che esiste una risoluzione reale dello scanner e una dell’interpolazione (ciò che può essere ottenuto con l’elaborazione del software successiva da parte della persona che si occupa della questione).

Ciò che è importa è comunque la vera risoluzione, quella di base, per mezzo della quale lo scanner riesce a eseguire dei lavori estremamente puliti e precisi. Da questo parametro dipendono i dettagli che otterrai nell’output. Quindi, se la risoluzione è troppo bassa, rischi di non raggiungere dei risultati abbastanza soddisfacenti.

Gli scanner domestici richiedono un’alta risoluzione per la scansione di testo molto piccolo e il suo successivo riconoscimento. Più è grande la risoluzione e più testo si riuscirà a riconoscere. Tuttavia, come l’esperienza ha dimostrato, tutti i modelli, anche quelli di livello basilare, hanno una risoluzione sufficiente per risolvere questo problema e scansionare dei caratteri di dimensioni estremamente piccole fornendo un risultato di qualità abbastanza elevata. Ovviamente, più è avanzato il modello dello scanner e migliori risultati si potranno ottenere.

La risoluzione viene misurata in punti per pollice quadrato e viene indicata come DPI. Maggiore è il valore DPI, più chiaramente lo scanner sarà in grado di trasmettere l’immagine. La risoluzione d’interpolazione ingrandisce artificialmente l’immagine e allo stesso tempo la qualità dell’immagine si deteriora in modo significativo.

Pertanto, vedendo la risoluzione, ad esempio, 600×1200, si noti che la prima cifra indica la risoluzione ottica e la seconda, l’interpolazione. E quando si sceglie, è necessario prestare attenzione alla prima cifra (la seconda è quella meno importante). Il costo dello scanner è calcolato su questa cifra. In primo luogo, decidi cosa stai per scansionare e in base a questo bisogno puoi capire quale risoluzione sarà ottimale per te:

  • per la scansione di documenti di testo sarà sufficiente una risoluzione ottica di 200-300 DPI;
  • per visualizzare l’immagine sullo schermo monitor sono sufficienti 100 DPI;
  • per stampare un’immagine ingrandita sulla stampante saranno sufficienti solo 600 DPI;
  • per la scansione di una diapositiva con la possibilità di stampare su un formato 10×15 sono necessari solo 1200 DPI e per il formato A4 si ha bisogno di circa 2400 DPI.
  • Se si ha bisogno di scansionare una foto, l’opzione migliore è rappresentata da uno scanner con una risoluzione di 600×1200 DPI.

La velocità di scansione

A nostro avviso, la velocità è il parametro più importante quando si sceglie uno scanner domestico. Il motivo è semplice: a casa, uno scanner può essere usato raramente, ma a volte è necessario scansionare davvero molte pagine alla volta in formato digitale.

Sfortunatamente, non tutti i modelli a basso costo scansioniamo rapidamente e l’intera operazione può occupare davvero moltissimo tempo.

I modelli più economici che costano fino a 60 euro sono solitamente dotati di fotocellule economiche che, con una risoluzione di 300 dpi, scansionano il testo normale per un minuto circa e poi impiegano davvero un gran lasso di tempo per mostrare il risultato finale alla persona. E questo pagina dopo pagina in ciò che possiamo considerare come un lavoro praticamente interminabile che richiede non solo tantissimo tempo, ma anche numerose energie.

Proprio per questo riteniamo che il fattore della velocità sia a tutti gli effetti uno dei più importanti in assoluto. Ovviamente, è meglio preferire gli scanner che riescono a lavorare a una velocità sufficientemente alta per non dover aspettare ogni volta.

Metodo di connessione

Il leader assoluto in termini di popolarità di utilizzo ora è la porta USB ed è completamente sufficiente per le condizioni di casa.

Tutto ciò che serve è semplicemente usare la famosa porta USB per collegare lo scanner al computer di casa oppure a un qualsiasi altro dispositivo di questo genere. Tuttavia, recentemente sempre più dispositivi hanno iniziato a dotarsi della porta SCSI.

Finora, tali scanner per la casa sono irragionevolmente costosi, ma ci sono tutte le ragioni per supporre che questa interfaccia diventerà la dominante per gli scanner in futuro. Motivo per cui, se si vuole proprio puntare al futuro procurandosi uno di quei dispositivi universali che vanno bene al giorno d’oggi e andranno ancor meglio un domani, non bisogna ignorare la porta SCSI.

Grazie a questa tecnologia si potranno velocizzare in una maniera significativa tutte le operazioni di scansione. In questo modo si migliora anche l’esperienza dell’utente! Occorre anche ricordarsi delle tipologie di connessione alternative.

In particolare, di FireWire, un’interfaccia user-friendly per scanner professionali ad alta risoluzione, ha un’elevata velocità di trasferimento dati e una relativa facilità di connessione. Infine spicca la porta Ethernet, utilizzata molto spesso per connettersi a una rete locale. Ha un’alta velocità di trasferimento dei dati ed è indispensabile quando si collega uno scanner a un laptop.

Colore e profondità del colore

Ora sul mercato non ci sono più gli scanner in bianco e nero che scansionano in modalità 8 bit. Vengono venduti soltanto gli scanner da 24 bit e oltre.

Il fatto è che con una profondità di colore superiore a 24 bit nessun scanner può funzionare. Questo è un massimo di 8 bit per canale (ogni canale può contenere ciascuno ben tre colori). Quindi come funzionano gli scanner a 48 bit?

In effetti, in quei restanti 24 bit si trovano unicamente le varie informazioni sul servizio, che non influiscono sulla qualità dell’immagine risultante. La differenza tra l’immagine dell’occhio umano a 24 e 48 bit non si noterà mai. Inoltre, a causa delle informazioni aggiuntive (ulteriori 24 bit), alcuni driver dello scanner non funzionano molto bene, il che a sua volta comporta una qualità dell’immagine ancora più bassa. Quindi, un valore più alto relativo ai bit non significa obbligatoriamente che si ha a che fare con uno scanner di qualità maggiore.

Pertanto, in ogni caso, non lasciarti ingannare da questa esca e non pagare più del dovuto per i 24 bit in più, che comunque non hanno alcun senso e non si riflettono in alcun modo sulla funzionalità generale del prodotto.

Le dimensioni

Ne abbiamo parlato poco prima e lo sottolineiamo di nuovo: le dimensioni sono importanti e uno scanner più leggero, di dimensioni più piccole è senz’altro migliore di quei grandissimi scanner che sembrano persino una TV di vecchia fattura.

Il mercato sembra andare sempre di più in questa direzione offrendo agli interessati la possibilità di acquistare dei dispositivi di tipo smart e, cosa ben più importante, di tipo small.

Si preferiscono quei dispositivi che occupano pochissimo spazio, sono facili non solo da usare, ma anche da trasportare e per questo offrono la possibilità di usufruire di una vasta gamma di vantaggi. Per fortuna al giorno d’oggi esiste una vasta gamma di dispositivi simili e tutti offrono agli interessati delle possibilità estremamente importanti.

I loro prezzi, poi, possono anche essere abbastanza elevati, ma conviene senz’altro spendere qualche euro in più per un prodotto di tipo Slim piuttosto che ritrovarsi poi con un grande pacco che funziona male e non si sa nemmeno dove posizionarlo. Conviene sempre accertarsi che le dimensioni siano nella norma parlano con i venditori. I veri specialisti saranno in grado di consigliarti le soluzioni migliori in base alle tue stesse esigenze.

L’elemento di scansione

  • CCD-matrice: il vantaggio principale è che tali scanner hanno un’alta risoluzione e, di conseguenza, la qualità dell’immagine scansionata aumenta. Inoltre, questi scanner sono più durevoli e potranno funzionare senza problemi davvero per un lungo lasso di tempo. Tuttavia, ci sono degli svantaggi: costi significativi e una lunga accensione prima d’iniziare il lavoro. Per questo gli scanner con la CCD matrice vengono spesso messi in secondo piano.
  • Sensore CIS: i vantaggi rappresentano esattamente l’opposto degli svantaggi della matrice CCD, vale a dire gli scanner con quest’elemento di scansione hanno un costo contenuto, offrono la possibilità di un avvio rapido e spesso hanno delle dimensioni ridotte. Tuttavia, gli svantaggi sono significativi: spesso il sensore CIS offre una scarsa qualità di scansione e presenta delle opzioni di espansione alquanto limitate.

Il formato

Quest’ultima caratteristica è relativa alla dimensione del documento che può essere scansionato in un unico passaggio. Il più popolare è A4, ma ci sono altri formati sia più piccoli (A6) che più grandi (A3, A2 e anche A0 e A0 +).

Funzionalità aggiuntive

Ultimamente i produttori cercano sempre di più di combinare le caratteristiche di un tablet e uno scanner per diapositive. Quindi uno scanner può anche avere la funzione di un comodo adattatore per le diapositive. A questo si aggiunge la possibile presenza di un dispositivo di alimentazione automatico.

Con dei grandi volumi di scansione è un’opzione molto conveniente che consente di risparmiare diverso tempo: una pila di fogli per la scansione viene inserita nel vassoio e vengono elaborati automaticamente uno ad uno. Se si esegue la scansione raramente, questa caratteristica può essere trascurata, risparmiando sui costi.

I produttori

Al momento dell’acquisto bisogna prestare una certa attenzione anche a tutto ciò che riguarda il produttore. I principali produttori di scanner sono Canon, Epson, HP e Xerox: al momento si tratta di produttori di alta qualità e consigliatissimi per l’acquisto. I loro prodotti spesso non hanno difetti di fabbrica, non si usurano velocemente e, per giunta, le funzionalità di servizio sono estremamente elevate.

Di norma, sono dei dispositivi affidabili e durevoli che giustificano pienamente i loro costi. Un’alternativa a questi marchi è rappresentata dalla Fujitsu-Siemens: questi scanner sono un po’ inferiori per qualità e quantità di centri di assistenza, ma includono comunque diverse funzionalità importanti a un costo estremamente contenuto. Non ha senso comprare gli scanner più economici di marchi meno conosciuti, dal momento che non c’è molta scelta di modelli e i dispositivi stessi potrebbero rompersi velocemente.

I migliori scanner sul mercato

Fujitsu ScanSnap iX1500

B07HQCBH3FFujitsu ScanSnap iX1500 600 x 600 DPI ADF + Manual feed scanner Bianco A4

Si tratta di un modello in grado di eseguire la scansione fronte-retro per mezzo di un avanzato sistema di alimentazione.

Può scansionare i documenti, i biglietti da visita, le foto oppure le ricevute. Il tutto con velocità e qualità. Include un ampio touch screen da 4,3 pollici di facilissimo utilizzo che permette di controllare la scansione senza nemmeno molti sforzi. I file scansionati possono essere inviati su Google Drive, Dropbox, sul proprio desktop, sulla mail e persino altrove. Il collegamento con un altro dispositivo può avvenire per mezzo del cavo USB, tramite il WiFi (a 2,4 o 5 GHz) o bluetooth con il proprio laptop, tablet o persino smartphone.

Include un software integrato che organizza e ripulisce i documenti con ritaglio automatico, eliminazione di pagine vuote e altro. Questo dispositivo offre una velocità di scansione fino a 30 ppm, con alimentatore automatico di documenti (ADF) da 50 pagine. Risoluzione ottica fino a 600 dpi.

Pro:

  • integrazione con vari altri dispositivo;
  • alta velocità di scansione;
  • possibilità d’inviare i file a un qualsiasi supporto aggiuntivo.

Contro:

  • costo non proprio contenuto;
  • dimensioni e peso considerevoli;
  • alcuni utenti si sono lamentati della difficoltà d’uso.

Epson Perfection V600

B002QFA4IUEpson Perfection V600 Photo Scanner Flatbed / letto piano [Importato da Germania], Nero

Si tratta di un modello in grado di creare degli straordinari ingrandimenti da pellicola fino a 17 “x 22” per una risoluzione che sfiora i 6400 x 9600 dpi. A questo si aggiungono diversi vantaggi del dispositivo in questione che occorre considerare. In particolare:

– Il dispositivo esegue la scansione di diapositive, negativi e pellicole panoramiche di medio formato in quanto include un’unità di trasparenza. La risoluzione massima è 12.800 x 12.800 dpi. Oltretutto, si tratta di uno scanner in grado di rimuovere le pieghe dai documenti danneggiati grazie alla presenza di 54.400 x 74.880 pixel effettivi (6400 dpi).

Questo scanner funziona benissimo con una vasta gamma di sistemi operativi, tra cui Windows 10 e Mac OS.

Un altro lato positivo è rappresentato dalle sue dimensioni: si tratta di uno scanner che può essere posizionato senza problemi praticamente ovunque. Non pesa affatto molto e in contempo offre comunque delle ampie funzionalità.

Pro:

  • Comodo e pratico: può essere posizionato praticamente ovunque senza molti problemi;
  • Prezzo molto conveniente per un dispositivo di questa fascia;
  • Design abbastanza semplice, ma comunque ricercato.

Contro:

  • Gli utenti dei sistemi operativi Mac OS si lamentano di alcuni problemi di compatibilità;
  • Ci sono dei problemi con l’aggiornamento degli software.

Epson Perfection V39

B00UFGAPV8Epson Perfection V39 Scanner, Letto Piano, Nero

Questo dispositivo offre la possibilità di scansionare in alta qualità i documenti e le foto. La risoluzione ottica è di 4800 dpi per una straordinaria nitidezza per 4800 dpi. Si tratta di uno di quei dispositivi che offre la possibilità di ripristinare, archiviare e condividere le foto di famiglia salvandoli in formato file sul proprio PC collegato allo scanner.

Come per gli altri modelli citati, il file scansionato può essere inviato su Google Drive e su altri servizi cloud: Epson Document Capture Pro e Easy Photo Scan sono inclusi. Include dei pulsanti di facile utilizzo per i lavori di scansione e cavalletto integrato salvaspazio per il posizionamento verticale. La funzionalità ArcSoft Scan-n-Stitch offre la possibilità di Scansione di stampe, documenti e illustrazioni di grandi dimensioni, a cui si aggiunge la possibilità di correzione digitale avanzata dei file.

Pro:

  • Costo molto appetibile;
  • Ampie funzionalità;
  • Perfetto per l’ambito domestico.

Contro:

  • Non è molto resistente agli urti e all’usura;
  • Design troppo semplice e poco apprezzato.

Fujitsu ScanSnap

B008F05ND6Fujitsu Scansnap S1300I Scanner

Parlano dei migliori modelli di scanner non ci si può dimenticarsi di Fujitsu ScanSnap. Quest’ultimo è perfetto per gestire l’organizzazione dei documenti. Usandolo puoi creare numerosi PDF file con un semplice click e puoi anche modificare le scansioni sui file Word ed Excel. Si tratta di un modello in grado di eseguire la scansione a colori fronte/retro con alimentatore automatico di documenti a 10 pagine.

Con questo strumento è possibile facilmente scansionare le ricevute, i biglietti da visita, le pagine molto lunghe e altro ancora. Le funzioni disponibili includono il rilevamento automatico del colore, la rotazione automatica per documenti capovolti e la rimozione di pagine vuote.

Il software in sé è molto facile da utilizzare e ospita anche una gran velocità di scansione a colori, in bianco e nero, in scala dei grigi e così via: la velocità raggiunge un massimo di 12 pagine fronte/retro al minuto. Compatibile con Google Drive, Dropbox, Evernote e altri sistemi.

Pro:

  • Ampia gamma di compatibilità;
  • Gran velocità di scansione;
  • Alta precisione e nitidezza dei dettagli.

Contro:

  • Alcune volte la scansione automatica “risucchia” la carta;
  • E’ difficoltoso che scansioni 12 pagine al minuto;
  • Alcune volte il software di orientamento non funziona.

Canon FORMULA DR-C225

B07FQKKQLPCanon DR-C225 Scanner Sheetfeed

Anche questo dispositivo è ottimo per l’organizzazione, in quanto permette di salvare i file scansionati in numerosi formati digitali su Dropbox, Google Drive, QuickBooks, Evernote e su altri servizi simili. Il design è verticale, salvaspazio; l’alimentazione è superiore e include un sistema di organizzazione dei cavi. Inoltre si tratta di un modello senz’altro molto veloce, in quanto esegue la scansione di entrambi i lati di un documento contemporaneamente, a colori, fino a 25 pagine al minuto, con un alimentatore automatico da 30 fogli e l’operazione one-touch.

A tutto questo si aggiunge una gran compatibilità (lo scanner è supportato sia dal Mac che da Windows) e ospita persino un software in dotazione ben funzionale.

Pro:

  • Le numerosi funzionalità;
  • La gran velocità;
  • La compatibilità.

Contro:

  • Prezzo elevato;
  • Dimensioni abbastanza grandi;
  • Bisogna scaricare i driver in maniera corretta.

Epson WorkForce ES-500W

B01M29MGEWEpson WorkForce DS-530 600 x 600 DPI

Si tratta di un dispositivo innovativo in grado di eseguire la scansione grazie al collegamento wireless su smartphone, tablet o computer, oltre che sui vari account di archiviazione cloud direttamente online. Non a caso è compatibile con Windows e Mac OS. La scansione è fino a 35 ppm e il dispositivo include la tecnologia Single-Step, che permette di catturare entrambi i lati del foglio in un solo passaggio.

Ha un alimentatore automatico che gli offre la possibilità di scansionare anche i documenti da 50 pagine senza problemi. Inoltre include un potente software di scansione: l’Epson ScanSmart Software.

Inoltre, grazie al driver TWAIN è compatibile con la stragrande maggioranza dei software progettati per la gestione dei documenti.

Pro:

  • Flessibile e potente, offre una velocità di stampa molto elevata;
  • Si tratta di un modello innovativo dotato di diversi software importanti;
  • Gran precisione di scansione.

Contro:

  • Struttura non molto resistente;
  • Design troppo classico.

In caso vogliate vedere altri modelli e avere una scelta maggiore dei modelli potete visitare questa pagina su Amazon Italia.

Matteo Hsia