hardwareLenovo

Lenovo YOGA 3 11 con CPU Intel Core-M: prezzo e disponibilità

lenovo yoga 3 11 caratteristiche
Visite

Dopo la presentazione dei nuovi Lenovo YOGA 3 su Amazon Germania è possibile trovare i prezzi con le rispettive schede tecniche del modello da 11 pollici. Si parte da un prezzo di 599 euro fino ad un massimo di 999 euro per la versione più completa.

Nella versione più completa da 999 euro possiamo trovare un processore Intel Core M-5Y71 da 1.2 Ghz con Turbo Boost fino a 2.9 Ghz e 4MB di Cache, 8GB di RAM, un display ruotabile da 11.6 pollici con risoluzione FULL HD, SSD da 256GB, scheda grafica Intel HD Graphics 5300, altoparlanti JBL + Waves Maxx Audio, webcam HD, bluetooth 4.0, Wifi e Windows 8.1 installato.

Fra le uscite disponibili possiamo trovare 2 porte USB 3.0, lettore di schede, jack per le cuffie e microfono. La batteria da 4 celle è in grado di garantire fino a 6 ore e mezzo di autonomia.

Il modello di punta è proposto al prezzo di 999 euro su Amazon.de, mentre per le altre due versioni più economiche si scende a 799 euro e 599 euro.

Leggi anche: Lenovo Yoga 3 PRO caratteristiche confronto Yoga 2

Galleria immagini Lenovo Yoga 3 da 11 pollici:

Per quanto riguarda a dimensioni e flessibilità, Lenovo Yoga 3 11 è in grado di essere convertito in un tablet grazie alla rotazione completa dello schermo per un totale di quattro posizioni (Modalità Laptop, Tent-fashion, Modalità Tablet, Stand-fashion) e di vantare uno spessore di soli 15.8 millimetri e un peso di appena 1.2 chilogrammi.

Per quanto riguarda le versioni da 799 euro e 599 euro andando ad analizzare le schede tecniche è possibile vedere che le differenze rispetto alla versione da 999 euro sono:

  • Modello da 799 euro: processore Intel Core M-5Y10C da 0.8 Ghz con Turbo Boost fino a 2.0 Ghz e 4MB di Cache
  • Modello da 599 euro: processore Intel Core M-5Y10C da 0.8 Ghz con Turbo Boost fino a 2.0 Ghz e 4MB di Cache, 4GB di RAM e SSD da 128GB

La disponibilità del nuovo ultrabook convertibile è prevista per il primo di Marzo 2015.

Matteo Hsia