Come scegliere il frigorifero di casa e quale comprare
Matteo Hsia
2 dicembre 2017

Quando si sceglie il frigorifero per la propria casa c’è bisogno di analizzare a fondo tutte le particolarità che questa macchina, fondamentale per la conservazione dei cibi, possiede. In questo modo sarà più semplice scegliere il migliore modello adatto alle proprie esigenze.

Prima di tutto ciò che dovrà essere compreso è la tipologia del modello desiderato, in base allo spazio che una cucina mette a disposizione, per far alloggiare al meglio il frigo.
Sul mercato ormai i modelli sono tantissimi e rispondono ad ogni esigenza del consumatore, in termini di costo, capienza e dispendio di energia.

Il frigorifero è l’elettrodomestico più importante in una casa. Questo viene collegato alla rete elettrica ed è sempre funzionante. È importante possederlo perché in questo modo il cibo potrà essere sempre correttamente conservato per diversi giorni, senza incorrere nel deterioramento degli alimenti.

Per acquistare un buon frigo bisogna tenere in considerazione che questo debba essere composto da comodi ripiani che permettano una ordinata conservazione dell’alimento. Per questa ragione ci dovranno essere cassetti e ripiani ben progettati, in modo tale che i cibi non vengano contaminati da odori di altri alimenti e che questi vengano ben conservati per un certo periodo. Importante è anche acquistare macchinari che siano in grado di garantire il risparmio energetico, vista la loro continua funzione. Per questa ragione, rivolgere la propria attenzione a frigoriferi che siano a risparmio energetico, quindi che abbiano una classe energetica A+++, servirà anche ad ottenere un risparmio in bolletta.

Come funziona un frigorifero

Per scegliere il miglior frigo è importante sapere anche come funziona. Ecco quindi alcune nozioni tecniche che potrebbero tornare utili nell’operazione di acquisto.
Il frigorifero si compone di tre parti fondamentali: motore, vano e porte.

  • Il motore determina il funzionamento dell’elettrodomestico. Questo si compone a sua volta dal compressore, dalla griglia esterna con condensatore, una valvola termostatica, un evaporatore ed una griglia interna.
  • Il vano interno è il posto dove verranno conservati i cibi. Questo al suo interno contiene il termostato. Con questo strumento sarà possibile regolare la temperatura adatta alla conservazione del cibo. Nel vano interno sarà anche presente una luce in grado di illuminare i vari scomparti. Vi saranno inoltre, griglie e contenitori adatti alla conservazione degli alimenti, di varie grandezze e forme, in base anche al modello che verrà scelto. Vi saranno poi le porte che chiuderanno il vano interno.

Questi elementi combinati insieme, grazie al sistema di compressione che permette il suo funzionamento, permetteranno al frigo di esplicare la sua funzione.

Il refrigerante verrà compresso. Inizialmente il refrigerante passa dalla griglia esterna che eleva la pressione per trasformarlo in liquido. Dopo questo passaggio il condensatore della griglia esterna raffredda il liquido formato, ricavandone il calore. Questo, passando attraverso la valvola termostatica, entrerà nell’evaporatore, espandendosi ancora una volta a causa della differenza di pressione, in questo modo il liquido torna ad essere gas. Questo gas assorbe il calore del cibo all’interno del vano dove questi alloggeranno. Infine il gas ritorna al compressore, dove riparte il ciclo.

Questa è una operazione che si ripete fino a quando il frigo non raggiunge la temperatura ottimale che verrà impostata. Quando questa verrà raggiunta, il termostato fermerà l’azione di compressione del gas.

Lista I migliori Frigoriferi

Le caratteristiche di un frigorifero

Prima di procedere all’acquisto bisogna valutare in maniera analitica le caratteristiche che dovrà possedere il frigorifero.

In primo luogo va considerata la sua capienza. Quando si procede all’acquisto è bene sempre visionare il suo interno. Non basterà fidarsi del volume del frigo, così come viene descritto in etichetta, perché a volte i produttori tenderanno ad enfatizzare questo elemento.

Se si acquista ad esempio, un frigo per una sola persona è sufficiente valutare un volume che sia pari a massimo 150 litri. Quando invece si parla di un nucleo familiare di almeno due persone fino a quattro, è bene considerare una macchina con un volume pari a 280 litri. È importante sapere che vi sono anche frigo da incasso di piccole dimensioni, dove spesso la profondità non supera i 60 cm. Si tratta di frigo con una sola porta e con il congelatore disposto nella parte superiore. Questa soluzione si usa quando non vi è un grande ambiente e quindi c’è bisogno di comprimere lo spazio occupato dagli elettrodomestici.

consumi sono importanti, per cui è necessario visionare in primo luogo la classe energetica di appartenenza ma anche il consumo elettrico, che verrà espresso in chilowattora.

La rumorosità è un elemento non di poco conto. per questa ragione andranno letti i decibel che l’elettrodomestico sarà in grado di sviluppare. Questa è un’indicazione che si può trovare in etichetta. Bisogna ricordare che il frigo se rumoroso, può creare diversi disturbi nella vita domestica, influendo addirittura sul riposo notturno, se posto nelle vicinanze di una camera da letto. Spesso i frigo che si rivelano molto rumorosi, sono i no frost.

Anche se queste tipologie di frigo posseggono una funzione innovativa e comoda, perché sono più rumorosi? Perché al loro interno hanno una ventola per far circolare aria. Questa emette un forte ronzio che si aggiunge al rumore normale del motore. Inoltre, il sistema di sbrinamento che determina il distacco del ghiaccio, quando si viene a formare dopo cade, ciò provoca un rumore che può rivelarsi fastidioso da sopportare.

Il livello di rumorosità ideale che deve rispettare un frigorifero, sarà al di sotto dei 40 decibel. È bene anche ricordare che il suo posizionamento deve prevedere dieci centimetri di distacco dal muro. Qualora questi non fossero rispettati, potrebbe verificarsi un sovraccarico del motore che potrebbe generare ulteriore rumore e quindi fastidio.

La caratteristica del no frost è importante, sia quando si parla sia di frigo che di congelatore. Questa funzione serve ad evitare che si formi la brina nel vano interno. È importante per mantenere all’interno della macchina, una temperatura sempre uniforme.

Acquistando un frigorifero no frost i vantaggi saranno molteplici: in primo luogo non sarà necessario procedere a sbrinare periodicamente il vano interno, poi questo sarà in grado di garantire anche un risparmio in termini di energia elettrica.

Questi elettrodomestici potranno essere acquistati nella versione no frost totale o parziale. Quando si parla di no frost totale, il sistema anti brina viene applicato in entrambi i vani: frigo e congelatore, mentre per il no frost parziale solo il congelatore avrà questo sistema.

Il termostato non dovrà essere unico ma la macchina dovrà presentarne due: uno per il frigo e l’altro per il freezer e questi dovranno essere indipendenti tra loro.

Quando vi sarà la presenza di spie luminose e suoni, di tipo luminoso ed acustico, questi serviranno a segnalare delle problematiche alla macchina. Una delle più facili da trovare in mercato sono quelle che riguardano la chiusura della porta non corretta. Questi modelli vengono denominati come “frigoriferi intelligenti” poiché rispondono al meglio alle necessità dell’utente. È possibile integrare alle funzioni suddette, anche un sistema anti black out che permette di mantenere una temperatura costante nel frigo, qualora si incorra in una situazione di black out elettrico, in questo modo gli alimenti resteranno conservati normalmente. Quando si acquista un apparecchio di questo genere, è importante sempre optare per i due termostati, per regolare le temperature del frigo e del freezer, in base alle proprie esigenze.

La funzione “acceleratore di freddo” permette di aumentare la temperatura fredda all’interno del macchinario. Mantiene temperatura costante quando verranno introdotte grandi quantità di cibo da conservare sia in frigo che nel congelatore.

Cosa propone il mercato dei frigoriferi

La molteplicità di modelli sul mercato si differenziano ovviamente per marchi, dimensioni e caratteristiche. Questi creano una differenziazione circa i prezzi. Questi sono gli elementi che dovranno essere considerati, oltre le caratteristiche su citate.

Sul mercato sarà possibile trovare frigocongelatori a due ante. Questi hanno un vano refrigerante ed un vano congelatore, di medie dimensioni. Il vano congelatore viene spesso posto in alto ma, non è inusuale trovarlo anche in basso, nei modelli più avanzati. Il vano congelatore verrà diviso attraverso un ripiano. Il frigorifero invece sarà di dimensioni più estese. Questo modello presenta cassetti dedicati ad un certo tipo di alimento, ma vi saranno anche altri contenitori che potranno avere una multifunzione. I modelli più nuovi, posseggono la cassetta dedicata alla frutta e alla verdura, e un’altra zona, più fredda per la conservazione della carne e del pesce. Altri modelli invece, presentano modelli separati per le due funzioni, in modo da poter utilizzare al bisogno una certa parte del macchinario, risparmiando così energia.

frigocongelatori combinati propongono il vano frigorifero nella parte e alta e il freezer in quella bassa, con una suddivisione tradizionale di tre cassetti divisi. Questi permettono la conservazione agevole di surgelati anche se non sarà facile inserire cibi di grande dimensione. Questi macchinari solitamente, sono venduti con la funzionalità no frost, acceleratore di freddo per i vari scomparti e i relativi sensori acustici. Si rivela un modello completo per esigenze normali di conservazione del cibo.

Il modello Sidebyside corrisponde al classico frigo “all’americana”. Si tratta di un macchinario adatto per grandi ambienti, date le sue dimensioni. È importante tener conto di questi elementi quando si sceglie questo tipo di modello. Sul mercato i side by side sono a quattro porte, detti “french door” con due porte affiancate, dove si accede alla parte refrigerante e le due porte, inferiori riguardano lo scomparto congelante. Questi modelli sono convenienti dal punto di vista della capienza, che spesso supera i 400 litri. Per questa ragione scegliere questo elettrodomestico significa avere uno spazio in cucina, che superi il metro e mezzo.

Le varie aziende studiano versioni differenti del side by side, che abbiano diversa distribuzione dei volumi del congelatore. Infatti questo può essere posizionato sia in basso che in alto.

L’alternativa ai frigoriferi a quattro porte, sono quelli da due, con una tradizione divisione degli spazi e viene chiamata “door-in-door“. Questa consente l’accesso a bevande ed alimenti di piccole dimensioni sulla porta. Ciò non permette di aprire il comparto frigo quando si ha bisogno di una bibita rinfrescante inoltre, in questo modo vengono evitate le fughe di calore e che creano sprechi di energia.

combinati da incasso sono generalmente apparecchi di piccole dimensioni e vengono fissati nei mobili da cucina, per dare una certa continuità all’ambiente. Sono dotati di un vano frigo e uno congelatore, che può essere disposto in alto o in basso. Sono commercializzati senza rifiniture estetiche sulla parte esterna, poiché queste verranno ancorate all’anta del mobile della cucina ad esso dedicato. È fondamentale incastrare le dimensioni dell’apparecchio e del mobile. Per i combinati da incasso si potrà scegliere anche un modello a doppia anta.

Consigli utili per l’acquisto di un frigorifero

Per acquistare il frigo giusto per le proprie esigenze, oltre ai fattori fisici che siano lo spazio di ingombro o la capienza ed il risparmio energetico, bisogna anche considerare le abitudini alimentari e di spesa che si adottano in casa.

Se si acquista cibo fresco ogni giorno, è bene optare per un piccolo frigo mono porta e un freezer di piccole dimensioni, poiché la spesa verrà fatta giornalmente e non ci sarà bisogno di conservare molti alimenti.

Se la spesa invece viene fatta solo una volta alla settimana, e le abitudini prevedono un acquisto di scorte alimentari molto ingombranti, allora ciò che serve è un frigo americano, cioè di un sidebyside.

Per chi ama molto la frutta e la verdura, bisogna assicurarsi all’acquisto che vi siano all’interno dell’elettrodomestico, dei grandi contenitori proprio dedicati proprio alla conservazione di frutta e alla verdura.

Se si fa largo consumo di acqua fresca e di ghiaccio allora c’è bisogno di uno spazio apposito per le bottiglie. Ancora una volta un frigo all’americana potrebbe essere la risposta. Spesso su questi modelli infatti, vengono installati dei distributori di acqua e di ghiaccio, che funzionano semplicemente grazie ad un collegamento con il rubinetto. In questo modo si potrà sempre gustare dell’acqua fresca.

Modelli disponibili su Amazon Italia | Lista I migliori modelli: