hardware

Il PC Desktop Assemblato non si accende più? Costo riparazione alimentatore esperienza personale

alimentatore pc desktop assemblato
Visite

Il 2015 è iniziato con un piccolo inconveniente al mio computer fisso di casa che per fortuna si è risolto in modo molto facile. Oggi vi riporto la mia esperienza sul mio PC Desktop che non si voleva più accendere con i primi segnali di cedimento…

Ad inizio anno dopo le ferie sono tornato a casa e ho notato diversi rallentamenti sul mio PC Desktop che ha più di 5 anni. Il computer funzionava ancora alla grande essendo un assemblato di cui avevo scelto i pezzi personalmente e che ritengo ancora molto valido per le mie esigenze. Stiamo parlando di un processore Intel Quad core da 2.34 Ghz a 64 bit, 4GB di RAM, scheda madre Asus P5QL SE e scheda video ATI HD 4600 SERIES da 1 GB che oltre 5 anni fa diciamo che poteva essere una delle configurazioni di fascia medio alta. Il tutto è aggiornato a Windows 8.1 Pro che posso dire funzionare alla grande!

Il problema che ho riscontrato al mio ritorno che il PC era davvero lento a facendo un CTRL+ALT+CANC ed entrando all’interno della gestione della attività i valori erano tutti sballati iniziando con i primi riavvii anomali! La prima cosa che ho pensato è stata quella che dopo 5 anni ci poteva ancora stare, ma allo stesso tempo mi sarebbe dispiaciuto lasciare il mio PC Desktop affezionato. Dopo qualche giorno il PC è morto definitivamente o quasi…

Provando ad accenderlo il computer si accendeva e spegneva facendo girare la ventola per pochi secondi fino a spegnersi completamente e non dare più segno di vita.

La prima cosa che ho sperato è che fosse l’alimentatore visto che il costo per questo accessorio può essere basso se si considera che in caso di altri componenti come la scheda madre il costo della riparazione risulta essere più oneroso.

Munito di buona speranza ho portato il PC Desktop assemblato da un mio amico che ha il negozio spiegandogli il problema. Due giorni dopo ho avuto la conferma che il problema era proprio l’alimentatore.

alimentatore pc desktop assemblato

Costo riparazione computer PC Desktop e prestazioni migliori con l’alimentatore nuovo?

L’alimentatore che mi hanno montato sul mio computer è da 220 V dove nel mio caso il costo è stato di 35 euro, ma sono ben consapevole che potrebbe anche essere differente in base al tipo di alimentatore che andrete a montare e la manodopera richiesta per il montaggio.

Se avete un vostro amico o se siete capaci a montare un alimentatore il costo ovviamente si riduce al solo alimentatore e potrebbe scendere anche sotto i 20 euro nel caso troviate offerte o alimentatori che possano soddisfare comunque le vostre esigenze.

L’alimentatore incide sulle prestazione del PC? Da quello che ho potuto vedere l’alimentatore incide sulle prestazioni del PC perchè ora è ritornato davvero una scheggia (quasi come nuovo) rispetto agli ultimi rallentamenti che avevo riscontrato fino alla morte. Qui a seguire vi segnalo alcuni alimentatori da tutti prezzi (si parte da 15 euro!) dove ovviamente dovrete verificare la compatibilità con il vostro computer prima di un eventuale acquisto:

B00A9277NM Cooler Master RS-600-ACAB-M4 Alimentatore ATX 600W, Singola Ventola 12 cm (non include cavo di alimentazione)
B00GAGDI1Q iTek ITPS500K Energy K-Series Alimentatore, 500W, ATX, Nero
B009D7CSPG Corsair CX430
B00ALK1TPE Corsair CP-9020061-EU Corsair Alimentatore modulare Serie Cx750M Builder Cxm 750 W – 80 Plus Bronze, Colore Nero
B004UVG8VA Itek Alimentatore ENERGY PIV 500W CE ATX
B009D79Z9I Corsair CX600 Alimentatore Elettrico, 600W
B00E1KDE6W Cooler Master TM-500-PSAPI3-IT alimentatore per computer
B00GAGDD7U iTek ITPS650K Energy K-Series Alimentatore, 650W, ATX, Nero
B00A6SHEKK Alimentatore GS-500R Con Ventola 12Cm – 2 Sata
B00DY21BTU Vultech GS-500B alimentatore per computer

Come potete vedere i prezzi possono anche arrivare a 100 euro se non di più per un alimentatore, dove comunque anche per i modelli più economici non è detto che siano un cattivo acquisto. Il consiglio è anche quello di leggere le recensioni degli altri utenti che hanno potuto provare i vari modelli.

Un consiglio che vi posso dare e che forse ha causato il danno all’alimentatore è quello di non sfruttare troppo la modalità stand by su computer più datati come il mio, ma che comunque funzionano ancora alla grande. Purtroppo per esigenze personali dovendo tenere acceso il PC acceso per diverso tempo ho abusato eccessivamente della modalità stand by dove nell’ultimo periodo avevo notato anche che il risveglio non era sempre immediato e funzionante.

Avete avuto esperienze simili? Nel mio caso posso dire che mi è andata bene riportando il mio PC Desktop a nuova vita.

Matteo Hsia