Scopri anche…

Asushardware

ASUS ZenBook Duo: nuovo notebook con doppio schermo

Presentato il nuovo ASUS ZenBook Duo, un notebook sicuramente affascinante e allo stesso compatto.

Visite

ASUS ZenBook Duo è una soluzione “più economica” destinata a chi vuole avere un bellissimo portatile con il doppio display e allo stesso tempo avere un hardware aggiornato. Vediamo qui a seguire le novità di questo nuovo modello.

La prima cosa da dire è che ASUS ZenBook Duo è una alternativa allo ZenBook Pro Duo con qualche “miglioria” fra cui il processore di decima generazione.

Per abbassare il prezzo (ancora da scoprire) è stata data una limata al reparto grafico dove è comunque possibile trovare una scheda video dedicata da 2GB, ma più discreta. La scheda video grafica montata è una NVIDIA MX250 a differennza delle precenti e più potenti RTX 2060.

Anche dimensioni e peso scendono a 1.5KG visto che ci troviamo di fronte ad un  notebook con display da 14 pollici. Il display secondario sotto il display principale ha una diagonale di 12.6 pollici e potremo usarlo come trackpad, tastierino secondario, richiamo di applicazioni e altre funzioni veloci.

Scheda tecnica

ASUS ZenBook Duo prezzo caratteristiche

Ecco tutte le specifiche tecniche:

  • Processori Quad core Intel Core i5-10210U da 1,6/4,2 GHz o i7-10510U da 1,8/4,9 GHz
  • GPU NVIDIA GeForce MX-250 con 2 GB di VRAM
  • Display principale touch con risoluzione FHD 1080p
  • RAM: fino a 16 GB
  • SSD: fino a 1 TB, min 256 GB
  • Porte:
    1x HDMI
    1x Jack audio
    1x lettore microSD
    1x USB 3.1 Gen.2 Type-C
    1x USB 3.1 Gen.2 Type-A
    1x USB 3.1 Gen.1 Type-A
  • Wi-Fi 6, Bluetooth 5
  • Batteria 70 Wh a 4 celle; autonomia dichiarata 22,4 ore senza ScreenPad, 15,7 con ScreenPad
  • Tastiera retroilluminata con 1,4 millimetri di corsa
  • Dimensioni: 32,3 x 22,3 x 1,99 cm
  • Peso: 1,5 kg

Video dove è possibile vedere in azione ASUS ZenBook Duo:

Inutile dire che è un notebook che a vedere fa molta scena e ad un prezzo interessante potrebbe sicuramente trovare la sua fetta di mercato.

Matteo Hsia