Trucchi WhatsApp: come configurare e funzioni nascoste da attivare
Matteo Hsia
15 settembre 2016

WhatsApp è un’applicazione che usiamo tutti i giorni, ma in quanti di voi sono andati a vedere a fondo le funzioni “nascoste” nelle impostazioni che possono rivelarsi molto utili? Qui a seguire vediamo alcuni trucchi per smartphone Android e iPhone iOS che possiamo utilizzare tramite apposite configurazioni che ci permetteranno di risparmiare traffico dati e scoprire cose che non sapevamo prima.

Consumare meno traffico dati disattivando il download automatico di foto e video

Quante volte ti è capitato di ricevere una valanga di foto e video e magari il cellulare ti si è impallato o hai esaurito il traffico internet prima del dovuto? Allora una delle cose che potrete fare è disattivare il download automatico dei file multimediali.

Per impedire che le foto e i video vengano scaricati in automatico dovrete andare in:

  • Impostazioni – Utilizzo dati – Download Automatico Media
    impostazioni-utilizzo-dati-whatsapp
  • Una volta dentro la schermata Download Automatico Media potremo decidere come trattare i singoli elementi Immagini, Video, Audio e Documenti
    whatsapp-trucco-download-automatico
  • Per ogni tipo di file multimediale potremo scegliere di scaricarlo in automatico solo quando siamo sotto connessione Wifi, Wifi e dati 3G oppure Mai in modo da farlo sempre manualmente. Per impostare ogni singolo elemento ci basterà cliccarci sopra e scegliere come gestire il download ogni volta che un contatto di WhatsApp sceglierà di condividere qualcosa con noi.

Quindi se vi stavate chiedendo se era possibile bloccare il download automatico e quindi decidere voi quali video e foto scaricare, la risposta sì. Una funzione molto utile come quella di bloccare la riproduzione automatica dei video su Facebook.

Oltre a poter consumare meno dati del vostro piano telefonico potrete anche evitarvi di dover cancellare successivamente foto e video di cui non vi interessava fin dal principio scaricarli.ù

Liste broadcast vs Gruppi

Una funzione che non tutti usano e magari non sanno nemmeno di avere sono le liste broadcast che a differenza dei gruppi ti permettono di inviare lo stesso messaggio ad una lista di contatti potendo gestire la conversazione in modo diretto uno ad uno e non uno a molti come succede sui gruppi.

Per capire come usare le liste broadcast e cosa cambia rispetto ai gruppi ti segnalo la guida dedicata.

In pratica potremo inviare degli auguri di Natale ai nostri contatti o informarli di una novità facendo figurare che il messaggio è diretto esclusivamente a loro e non ad un gruppo di persone.

Programmare l’invio di messaggi automatici su WhatsApp

In passato abbiamo già visto alcune applicazioni che ci permettono di effettuare l’invio di messaggi automatici, anche con WhatsApp possiamo trovare applicazioni che ci permettono di fare la stessa cosa.

La differenza rispetto alle altre funzioni è che per Android si dovrà semplicemente scaricare l’applicazione dal Play Store, mentre per iOS si dovrà avere un iPhone con Jailbreak e scaricare il Tweak da Cydia.

L’applicazione per Android per inviare un messaggio programmato si chiama Seebye Scheduler ed è gratis.

inviare-messaggi-programmati-whatsapp

Quello che dovremo fare sarà scegliere il contatto a cui vogliamo inviare il messaggio e la data con l’orario in cui vogliamo programmare l’invio.

Per iPhone il Tweak di Cydia si chiama Message Scheduler for WhatsApp sempre disponibile gratuitamente.

Lo sapevi che esiste una cartella con le chat archiviate?

Una delle cose che ho scoperto solo con l’esperienza è che esiste una cartella con le chat archiviate. Il mio consiglio è quello di andarla a controllare perchè potreste trovare conversazioni che pensavate di aver cancellato o comunque di aver nascosto.

In pratica quando siete sulle conversazioni e con uno swipe, ovvero un movimento da destra verso sinistra pensate di nascondere o cancellare una conversazione, sappiate che così non è e chi conosce le chat archiviate potrà controllare eventuali messaggi che non volevate far vedere.

Nella pratica se fino ad oggi avete sempre usato questo metodo per nascondere le chat, allora dovrete continuare a leggere questo punto per controllare se quello che vi sto dicendo è vero.

chat-archiviate-whatsapp

Rimanendo sempre nella sezione Chat e scorrendo la schermata verso l’alto vedrete il link Chat Archiviate. Cliccateci sopra e scoprite se avete dimenticato qualche conversazione che pensavate di aver nascosto:

chat-archiviate-cosa-sono

Come impostare una Password per accedere all’applicazione di WhatsApp

Volete rendere i vostri messaggi privati in modo che nessuno possa accedervi? Allora quello che potrete fare è impostare una password ogni volta che qualcuno vorrà accedere all’applicazione di WhatsApp.

Su questo argomento vale lo stesso discorso per l’invio programmato dei messaggi, ovvero che per smartphone Android com Samsung Galaxy, HTC, Huwei, Sony, LG e molti altri ancora basterà collegarci al Play Store e scegliere una delle tante applicazioni che ci permettono di aggiungere una password su qualsiasi installazione che abbiamo fatto, WhatsApp compreso.

Se per Android le soluzioni sono svariate, per iOS e quindi iPhone si dovrà avere jailbreak e scaricare il Tweak iAppLock .

impostare-password-whatsapp-iphone

In pratica una volta attivata l’applicazione quello che dovremo fare sarà scegliere le applicazioni con cui vogliamo accedere con la password.

Messaggi preferiti come segnalibro

Quante volte vi è capitato di dovervi ricordare qualcosa di importante all’interno dei messaggi ricevuti su WhatsApp? Un numero di telefono, un indirizzo, una cosa da fare e molto altro ancora. Grazie a questa funzione sarà possibile avere tutto sotto controllo.

Quello che dovremo fare sarà semplicemente posizionarci sul messaggio che ci interessa, tenere premuto qualche secondo sopra in modo che appaia il menu con la scritta rispondi e inoltra:

messaggi-importanti-whatsapp

Quello che dovremo fare sarà semplicemente cliccare sulla stellina in modo da inserire tutte le informazioni che ci interessano all’interno della cartella Messaggi Importanti che troviamo all’interno delle impostazioni:

note-promemoria-whatsapp

In pratica potremo crearci delle liste di cose da fare e da ricordare grazie a questa semplice

Sapere quando un messaggio è stato letto o consegnato

Rimanendo sempre sul discorso dei singoli messaggi potremo guardare quando un singolo messaggio è stato consegnato e letto. In questo caso quello che dovremo fare sarà cliccare sulla freccia a destra tenendo premuto qualche secondo sul singolo messaggio inviato:

messaggi-importanti-whatsapp

Una volta cliccate la freccia a fianco della voce inoltra ci apparirà un altro menu con la voce Info. Cliccate sopra la voce Info e vedrete se il messaggio è stato inviato correttamente e il rispettivo orario di quando è stato letto.

Su questo argomento ti segnalo anche il significato delle spunte blu, grigie, singola e doppia di WhatsApp.

Come sapere se un contatto vi ha bloccato su WhatsApp

Come ultimo punto potreste avere la necessità di capire se un contatto vi ha bloccato su WhatsApp. Ecco alcune cose che potreste controllare per capire se siete stati bloccati da qualcuno:

  • Controllare l’immagine del profilo. Se vi ricordavate che era presente un’immagine del profilo ed ora non la vedete più, potrebbe essere che siete stati bloccati
  • Provate ad inviare un messaggio per vedere se vengono consegnati correttamente e letti. Per sapere queste informazioni dovrete fare quello che c’è scritto nel precedente trucco
  • Provare ad inviare una chiamata telefonica tramite WhatsApp. Se siete stati bloccati la chiamata cadrà subito senza che sentiate nemmeno uno squillo
  • Se provate a controllare l’ultimo accesso a WhatsApp e non riuscite a vederla, anche in questo caso potrebbe essere un sintomo che la persona vi ha bloccato.

Unendo tutte queste informazioni potreste cercare di capire se una persona vi ha bloccato. Controllare anche che la persona non abbia cambiato numero, controllando semplicemente con una chiamata in modo da capire se il telefono suona.