Scopri anche…

Notizie di vario genere

Hyundai i30 2012: Caratteristiche Tecniche, Recensione e Video

Hyundaii302012caratteristichetecniche
Visite

Design sportivo sterzo con regolazione flessibile a tre modalità tetto panoramico e un navigatore con schermo da 7 pollici caratterizzano un’auto di buona qualità. Insieme alla i40 berlina e station e alle rinnovate motorizzazioni della i35, a Francoforte era arrivata la nuova Hyundai i30 che nasce sulla base di un modello che per certi versi è stato capostipite del nuovo corso coreano.

Progettata interamente in Europa e prodotta nello stabilimento della repubblica ceca, è stato il primo tentativo di creare un veicolo espressamente dedicato ai clienti del Vecchio continente. Il nuovo modello proposto per la commercializzazione italiana, punta ancora più in alto portando, nel segmento delle medie, dotazioni di livello superiore.

Vediamo qualche caratteristica: 378 litri di capacità il portabagagli (+10% rispetto alla versione precedente), cruscotto TFT ad alta visibilità, navigatore con schermo da 7 pollici, clima bizona, tetto panoramico, sterzo con regolazione flessibile a tre modalità, il tutto senza dimenticare sistemi di sicurezza attiva e passiva per raggiungere le 5 stelle EuroNcap. La i30 sarà disponibile in una articolata gamma motoristica che prevede tre benzina e tre diesel con cambio a sei rapporti sia manuale che automatico. I benzina sono gli 1.4 da 100 Cv, 1.6 da 120 Cv e il nuovo 1.6 GDI da 135 Cv che permette una accelerazione da sportiva (meno di 10” da 0 a 100 kmh) e consumi record di soli 6 litri/100 km. La carscelta a gasolio spazia tra l’1.4 da 90 Cv e l’1.6 da 110 e 128 Cv.

Quest’ultima motorizzazione è nuova. Si tratta di un turbodiesel U-II CRDi e sarà sicuramente la più ricercata dalla clientela, in particolare nella versione da 110 Cv che riduce i consumi a 4 litri/100 km. Ma c’è anche la variante Blue Drive con il sistema Start&Stop che taglia ulteriormente i consumi a 3,7 litri/100 km emettendo appena 97 grammi/km di CO2.

Garantita una autonomia di 1.400 km con un pieno di carburante grazie al serbatoio di 53 litri. Vista da vicino l’impressione è quella di un’auto sicuramente interessante, con un design sportivo, ma senza esagerare. Si fanno notare le due linee parallele che corrono lungo la fiancata a livello di finestrino e maniglie. Il cofano è davvero molto simile
a quello della più grande i40, che punta verso l’esagono della mascherina frontale, contornata dai due gruppi ottici “importanti”. Rinnovato, come si può bene immaginare, anche il posteriore, dove ora trovano posto i fanali disposti orizzontalmente.

Qualche video da Youtube sulla Hyundai i30

INTERNI SPAZIOSI E DI BUONA FATTURA

A bordo, la prima sensazione è la notevole spaziosità. I materiali al tatto sembrano di buona fattura, con una gradevole alternanza di colori. Ottima la visuale cromatica offerta dal cruscotto, così come l’ampio display multifunzione. Ultimo, il tetto panoramico aiuta a migliorare l’effetto di luminosità interna e contribuisce ad aumentare l’appeal estetico della vettura. Con il contributo della Wagon presentata al Salone di Ginevra e in arrivo sul mercato in autunno, in Hyundai Italia si dichiara che la nuova i30 (prezzi a partire da 14.990 euro) sarà immatricolata da noi in circa 5 mila esemplari con il coinvolgimento delle auto aziendali e delle flotte. I tre pilastri su cui Hyundai sta fondando e continuerà a fondare i suoi obiettivi di consolidamento sono il valore del prodotto, il valore del marchio (garanzia di 5 anni) e l’esperienza del cliente.

Matteo Hsia