hardwareHTC

HTC One recensione ed opinioni

recensionehtconeopinioni2
68Visite

Come per il Galaxy S4 ho voluto chiedere di scrivere una recensione con eventuali opinioni su HTC One a chi lo ha già comprato ed il risultato è stato questo….

HTC One, il nuovo cellulare della HTC è finalmente arrivato sul mercato italiano, e dopo tanto tempo d’attesa è pronto ad essere utilizzato dagli utenti: vediamo pertanto le sue caratteristiche principali e le motivazioni che fanno di questo modello uno dei cellulari più attesi e migliori di questa prima parte dell’anno.

Scheda tecnica HTC One

Aspetto estetico

Da un punto di vista estetico, è possibile notare fin da subito come il cellulare HTC One sia formato da una serie di materiali diversi tra di loro: le varie parti laterali e quella superiore sono infatti costituite prevalentemente da materiali in alluminio leggero, col vetro dello schermo che tende ad incastrarsi con la cornice che a sua volta appare leggermente più rialzata.

htconereview

Sulla parte inferiore del telefonino è presente la porta che permette di attaccarlo alla corrente, mentre su quelle laterali vi sono i tasti per regolare il volume, l’entrata per le micro schede (che purtroppo non permettono di espandere la memoria) ed il tasto d’accensione, che risulta essere leggermente più dura da premere per accendere, e che pertanto necessita di una pressione maggiore per poter accendere il cellulare.

La parte posteriore del cellulare invece risulta essere molto semplice: questa è infatti composta da materiali in plastica leggermente rialzati, con lo sportellino che può essere estratto per poter inserire la scheda telefonica, mentre nella parte superiore del telefonino si trova la telecamera da quattro mega pixel.

Schermo e fotocamere

fotocamerahtcone

Per quanto riguarda lo schermo, l’HTC One è dotato da 4.7 pollici con una risoluzione in alta definizione: queste due caratteristiche sono molto importanti, in quanto grazie ed esse vedere delle fotografie e dei filmati sarà un piacere, poiché anche il più piccolo dettaglio viene riprodotto in maniera stupefacente dal telefono, e questo grazie anche alla risoluzione da “1980×1080” pixel.
Lo schermo inoltre, completamente touch è stato ben progettato: oltre essere liscio da toccare, lo schermo si presenta con un’ottima velocità per quanto riguarda la risposta ai comandi che gli verranno impartiti, e questo ovviamente non può che essere un pregio. Ad esempio, se l’utente decide di cliccare su un’icona presenta sul display, il telefono risponderà in maniera immediata, senza che ci siano troppi secondi di intervallo tra il comando e la sua attuazione: ovviamente, lo schermo essendo molto sensibile necessita di essere calibrato in base alle necessità dello stesso utente, in maniera tale che si evitino degli errori nel momento in cui si inviano gli input al telefonino.

Parlando delle telecamere invece, sul modello di telefonino HTC One si trovano ben due fotocamere: la principale, ovvero quella posta sul retro del telefono, è dotata di soli quattro mega pixel, cosa che in un primo momento potrebbe far storcere il naso, ma che viene compensata dal fatto che questa possiede la tecnologia Ultrapixel, che permette alla fotocamera di poter fare delle foto in alta definizione con un elevatissimo numero di dettagli, rendendo le foto bellissime da vedere grazie al fatto che i colori della foto risultano essere molto vivaci.

Ma non soltanto: la funzione Ultrapixel permette alla fotocamera di poter fare delle ottime foto anche quando il luogo è poco illuminato, in quanto riesce a catturare un elevatissimo numero di dettagli, mentre in situazioni dove vi è una luce media, le foto scattate con la funzione Ultrapixel risulteranno essere splendide, migliori anche di quelle scattate in ambienti luminosi oppure di giorno.
Analizzando la fotocamera frontale invece, questa principalmente permette all’utente di poter effettuare le video chiamata, mentre per quanto riguarda le foto, questo purtroppo non riescono ad essere all’altezza delle foto scattare con la fotocamera posteriore: questo piccolo difetto lo s può attribuire al fatto che il numero di pixel della fotocamera anteriore è inferiore, e risultano essere soltanto due, ed inoltre non è dotata della funzione Ultrapixel.

Malgrado questi piccoli difetti, la fotocamera anteriore riesce a scattare delle foto in alta definizione, e contrariamente a quella posteriore, questa fotocamera riesce a scattare delle ottime foto, con un altissimo livello di dettagli e di colori in ambienti ben illuminati.

Le due fotocamere riescono inoltre a registrare i filmati: in entrambi i casi, i filmati che verranno registrati risultano essere in alta definizione, cosa che permette di poter avere un grandissimo numero di dettagli e di avere dei colori vivaci, ed inoltre sarà possibile registrare utilizzando tantissimi effetti diversi. Da sottolineare inoltre come i formati dei video siano differenti: oltre al formato MP4, sarà possibile registrare in formato Divx e in tantissimi altri, cosa che permetterà al telefono di poter trasferire i video in altri dispositivi e di dar loro la possibilità di poter essere riprodotti senza che questi non vengano riconosciuti.

Ovviamente, essendo le due fotocamere non poteva mancare l’applicazione per poterle scattare: questa risulta essere veramente molto semplice ed intuitiva da utilizzare, in quanto basterà cliccare sul tastino della fotocamera sullo schermo per poter scattare delle foto, ed inoltre l’applicazione possiede una vasta gamma di scatti, tra cui spiccano la modalità sorriso, che permette al cellulare di scattare delle foto una volta che i soggetti sorridono, la modalità rileva volti, che permette al telefono di scattare delle foto in automatico una volta che l’obbiettivo riesce a inquadrare dei volti e l’innovativa modalità Zoe, che consiste in una media sequenza di scatti che verranno poi riprodotti assieme come se si fosse girato un filmato di breve durata.

Sistema operativo e funzioni varie

funzionihtconesense

Il sistema operativo del cellulare della HTC One è un Android 4.1 (in attesa di vedere prossimi aggiornamenti), il ché rappresenta un’ottima scelta per il semplice fatto che questo è uno degli ultimi sistemi operativi presenti sul mercato dei cellulari: veloce e rapido alle risposte degli input, il sistema operativo è supportato da un processore da circa due Giga hertz quad core, il che rende maggiormente veloce il telefono anche quando questo si ritrova con moltissime applicazioni aperte contemporaneamente, situazione che generalmente tende a far rallentare il processore ed a far diminuire le prestazioni del telefonino.

Per quanto riguarda le varie funzioni, escludendo le applicazioni che si possono scaricare, l’HTC One è dotato di moltissime funzioni che gli permettono di acquistare punti sotto ogni aspetto: si partirà dalla semplice radio, che potrà essere utilizzata solamente utilizzando gli auricolari, al lettore MP3 ed MP4, passando per il navigatore satellitare, funzione molto utile quando si deve fare un lungo viaggio, in quanto il navigatore del telefonino sarà perfettamente in grado di sostituire il classico navigatore, arrivando alla funzione che permette all’utente di conoscere la situazione climatica della sua città. Se poi si aggiungono le applicazioni che si possono scaricare, il telefonino HTC One sarà in grado di poter assumere il ruolo di “coltellino svizzero”, in quanto sarà in grado di svolgere un numero elevato di funzioni avendo in mano un solo e semplice oggetto. Da notare inoltre come sarà possibile utilizzare la funzione viva voce e quella che permetterà di poter controllare la propria casella di posta elettronica.

Batteria, memoria, comparto audio e connettività

La batteria che alimenta il telefonino HTC One potrebbe essere definita come la classica batteria al litio, ma presenta una caratteristica da non sottovalutare, ovvero la durata della stessa, che ovviamente varia a seconda dell’utilizzo che si fa del telefonino: se questo dovesse esser lasciato acceso ma non utilizzato e col display regolato a livelli di luminosità minima e con la modalità risparmio attivata, la sua durata riesce a raggiungere circa le novanta ore, mentre se il telefono viene connesso tutto il giorno collegato alla rete internet, sia che questo collegamento avvenga in modalità wireless o secondo il proprio gestore telefonico, la durata si riduce leggermente, col telefono che riesce a raggiungere circa le sessanta ore di autonomia.

htconeduratabatteria

La batteria invece dura poco meno di un giorno se il telefono viene usato a pieno regime: per quanto riguarda la durata in conversazione, il telefono riesce ad avere un’autonomia di circa quaranta ore di conversazione, il ché ovviamente è diverso rispetto le altre durate.

Analizzando la memoria del telefono, è possibile notare subito i pregi ed i difetti di questo aspetto: il telefono purtroppo è dotato soltanto di memoria interna non espandibile, e quindi una volta che questa starà per esaurirsi non sarà possibile espanderla con le pratiche micro schede, difetto che fa perdere punteggio al cellulare. Dall’altro lato invece, il telefono HTC One possiede una memoria interna veramente vasta: questa può essere di trenta due o di sessanta quattro Giga a seconda delle versioni, ed ovviamente queste cifre risultano essere elevate, cosa che permetterà di poter scaricare tantissime applicazioni come ad esempio giochi o altre, fare tantissime fotografie e tantissimi video anche in alta definizione, formato che occupa il doppio della memoria rispetto foto e video classici, e di poter scaricare tantissime canzoni. In entrambi i casi comunque, occupare tutta la memoria sarà un’impresa difficile da effettuare.

Il telefono HTC One riesce a dare il meglio di sé per quanto riguarda il comparto audio: gli altoparlanti sono accompagnati da due tipi ben distinti di tecnologia, di cui la prima risulta essere la BoomSound, che permetterà al telefonino di riprodurre i suoni in maniera pulita e chiara, anche l’audio dei video che magari sono caratterizzati da toni di voce leggermente più elevata, mentre la tecnologia Beats Audio permette alle casse del telefono di ottimizzare ulteriormente l’uscita del suono. La posizione delle casse inoltre permette all’audio di ottenere una qualità migliore: trovandosi nella parte superiore del telefono, ed essendo isolata dalle altre componenti, anche quando il telefono verrà appoggiato sulla cassa il suono uscirà in maniera chiara e pulita, senza che sia necessario dover aumentare al massimo il livello del volume in uscita. Gli auricolari invece purtroppo risultano poco piacevoli: seppur siano dotate di gommini che si adattano perfettamente alle orecchie, l’uscita audio risulta essere inferiore rispetto quella delle casse del telefono.

Sul lato della connettività infine c’è poco da dire: il telefono è dotato di sistema di connessione Wifi e di rete 3G, può essere collegato al computer tramite cavo USB o tramite Bluetooth, mentre è importane sottolineare la possibilità di utilizzare il telefonino come telecomando con le altre apparecchiature della HTC, e questo grazie ad un sistema di infrarossi e ad un’applicazione semplice ed intuitivi che permetterà al telefono di potersi trasformare in un telecomando per televisore o per stereo.

Giudizio finale

I difetti di certo non mancano in questo modelli di cellulare: il primo tra di essi sicuramente è l’impossibilità di poter espandere la memoria, seguito dal fatto che talvolta il telefono potrebbe avere delle difficoltà a connettersi alla rete internet, anche se questo dipende anche dalla potenza del segnale wireless dei vari modem.

Sorvolando su questi e altri piccoli difettucci di secondo piano, complessivamente il telefonino HTC One riesce a sorprendere positivamente, e questo grazie la grandissima varietà di applicazioni presenti in esso, la possibilità di poter interagire con le altre apparecchiature della stessa marca e altri pregi permettono al cellulare di essere definito uno tra i migliori nel corso del 2013.

HTC One brandizzato TIM: disponibile Android 4.2.2 per il Download

Dopo aver visto il changelog ufficiale dell’ultimo aggiornamento per HTC One, ovvero Android 4.2.2 e le sue novità ecco arrivare anche la disponibilità per i device brandizzati TIM…

Anche TIM a tempo di record riesce a portare l’ultimo e importante update su HTC One e quindi le novità che abbiamo visto in questa occasione:

Come al solito vi ricordo cosa dovete fare per effettuare l’aggiornamento via OTA e sotto copertura WIFI. Per aggiornare il vostro HTC One brand TIM vi basterà aprire le impostazioni e controllare gli aggiornamenti seguenti i seguenti passi:

  • Impostazioni -> Informazioni -> Aggiornamenti software.

Se avete già aggiornato non esitate a farci sapere come vi trovate con il nuovo update e se eventualmente avete riscontrato dei problemi…

Matteo Hsia