Sbalzi percentuale batteria iPhone, iPad, Android sbagliata e cali improvvisi
Matteo Hsia
13 febbraio 2017

Un problema comune che ci si potrebbe presentare durante l’utilizzo del nostro smartphone / tablet Android, iPhone e iPad è quello di vedere un’informazione errata sulla percentuale della batteria insieme a sbalzi che ci mostrano per un attimo una cosa e dopo 1 secondo un’altra. Qui a seguire vediamo come cercare di risolvere sbalzi e una percentuale di batteria sbagliata.

Facendo una premessa ci tengo a precisare che il metodo segnalato potrà risolvere come non risolvere il vostro problema a seconda della causa. In caso di un problema software potremo risolvere il problema di una percentuale errata, mentre in caso il problema sia lato hardware si dovrà richiedere la sostituzione o la riparazione dell’apparecchio. Detto questo vediamo come poter risolvere e ripristinare la percentuale corretta.

Perchè succede questo?

Questo genere di problema potrebbe succedere in diverse circostanze:

  • Problemi hardware della batteria o del dispositivo
  • Aggiornamento software
  • Applicazioni in background non ottimizzate
  • Normale usura della batteria

Calibrazione della batteria di smartphone e tablet Android, iPhone e iPad

Partendo dai dispositivi Android abbiamo già visto delle applicazioni utili per la calibrazione della batteria che hanno funzionato in molte circostanze. Se avete un dispositivo Android vi segnalo dove trovare le la Guida per calibrare la batteria del vostro Android.

Vediamo invece la procedura manuale per poter calibrare un iPhone, iPad e dispositivi Android:

  1. Scaricare completamente il nostro smartphone o tablet fino a farlo spegnere da solo
  2. Ricaricare il dispositivo fino al 100% da spento.
  3. Alla fine della ricarica, assicuratevi che sia arrivata al 100%. Per fare questo vi basterà non staccare il dispositivo subito dalla presa, ma tenerlo attaccato per almeno 30 minuti in più in modo che siamo sicuri che la percentuale 100% sia realmente piena
  4. Riavviamo il dispositivo per completare la calibrazione della batteria.

In caso non dovesse funzionare la calibrazione e volete procedere alla riparazione / sostituzione del dispositivo, dovrete anche valutare da quanti anni lo state usando perchè dovrete considerare che nel primo anno la batteria al 100% vi potrebbe garantire 22 ore di autonomia, mentre al quinto anno le ore al 100% potrebbero diventare 10 ore.

Questo è solo un esempio per farvi capire che il software che calcola e stima la percentuale residua deve adattarsi anche in base all’usura della batteria che all’inizio riesce a garantire un tot di tempo di autonomia e con gli anni questa autonomia si potrebbe abbassare andando a creare questi sbalzi facendoci sembrare la percentuale sbagliata causandoci magari una lettura del 40% un attimo e subito dopo del 20% o viceversa…