Guida all’acquisto di un NAS storage: cosa sono e quali comprare per fare la migliore scelta
Matteo Hsia
8 febbraio 2017

Nell’Era digitale, immagazzinare e condividere file è diventata un’importante esigenza, per la maggior parte degli utenti in rete. In commercio, esistono molti dispositivi tecnologici che permettono di gestire dati in modo rapido e sicuro. Uno di questo è il NAS, un macchinario piccolo e compatto, con funzionalità simili a quelle di un computer, che consente di memorizzare file e condividerli all’interno di una rete protetta.

Nonostante le sue dimensioni ridotte, può contenere un numero molto elevato di elementi multimediali di ogni genere, come documenti, immagini, film, fotografie, tracce musicali e tanto altro. In questo articolo, ti spiegheremo cos’è un NAS e come puoi utilizzarlo per gestire i tuoi file. Inoltre, troverai una guida all’acquisto con fasce di prezzo differenti, che ti aiuterà a scegliere il modello più adatto alle tue esigenze.

Cos’è un NAS

Il NAS (acronimo di Network Attached Storage) è un’innovativa periferica di archiviazione e condivisione dati, che ti consente di conservare in modo sicuro i tuoi file e di disporne, ogni volta che ne hai bisogno. Si tratta di un dispositivo con caratteristiche simili a quelle di un comune pc, che permette di memorizzare una vasta quantità di informazioni e di condividerle su altri macchinari, mediante una rete LAN dedicata. É possibile accedere al NAS utilizzando differenti dispositivi, dotati dei principali sistemi operativi in commercio, quali Windows, Mac OS, Unix e Linux.

Oltre ai computers, possono connettersi alla rete anche i dispositivi portatili e mobile, come tablet e smartphone di ultima generazione. Grazie al NAS, tutte le periferiche collegate possono accedere contemporaneamente ai file presenti al suo interno. In questo modo, gli utenti interessati possono lavorare sui dati, direttamente dai loro dispositivi.

Dunque, si tratta di una buona soluzione, sia in ambito professionale, dove si necessita continuamente di manipolare e scambiare informazioni, sia in ambito domestico, per condividere file tra i familiari. Ecco le principali componenti di un NAS:

  • Processore: è il cuore del dispositivo e da esso dipende il suo funzionamento e la qualità delle sue prestazioni. Si tratta di un’unità di controllo che svolge diverse operazioni, quali ad esempio, leggere i dati e memorizzarli, gestire e accedere alle informazioni, compiere operazioni logiche e calcoli aritmetici;
  • Dischi di memoria: servono ad immagazzinare i dati all’inteno del NAS e hanno una capacità variabile, in base ai modelli acquistati. Solitamente il NAS dispone solo degli alloggi e i dischi di memoria vanno comprati a parte dall’utente;
  • Moduli di rete: i più comuni sono quelli Ethernet e Wireless e permettono di navigare in rete e condividere le informazioni tra periferiche differenti;
  • Memoria Flash: al suo interno è memorizzato il sistema operativo supportato dal NAS. I modelli più comuni dispongono generalmente di Linux;
  • Alimentatore: si tratta del cavo che fornisce l’alimentazione al NAS e ne consente l’accensione. In commercio, se ne trovano di differenti tipologie e voltaggio, in base alle caratteristiche della periferica da alimentare;
  • Porte USB: sono degli alloggi che permettono di connettere al NAS periferiche USB esterne. Sono molto utili per eseguire il backup dei dati e condividere file in modo immediato.

I NAS non vanno confusi con i SAN (Storage Area Network). Mentre quest’ultimi sono dispositivi di storage connessi ad un’infrastruttura, finalizzati semplicemente alla gestione di blocchi di dati, i NAS si occupano di gestire le operazioni di Input e Output, mediante i file. Si tratta a tutti gli effetti di un servizio di file serving remoto che, attraverso un protocollo specifico, come ad esempio il NFS, reindirizza i dati verso un’altra periferica che ne richiede la consultazione. In questo modo, è possibile sia condividere i file sia centralizzare la loro gestione. Infine, nei sistemi di rete più complessi, il NAS può essere utilizzato come un nodo del SAN.

Come utilizzare il NAS, a cosa serve?

Il NAS è uno strumento tecnologico che permette di gestire dati multimediali, in modo dinamico e sicuro. Può essere impiegato per molteplici scopi. Si può utilizzare come archivio, per conservare un ampio numero di dati, non solo lavorativi ma anche personali, come, ad esempio, fotografie e video. Grazie alla tecnologia RAID (Redundant Array of Indipendent Disks) che consente di copiare gli stessi file contemporaneamente su più dischi differenti, in maniera completamente automatica, non devi più preoccuparti di perdere i tuoi file, nel caso di danneggiamento di un singolo disco.

Ciò rende il NAS un dispositivo di archiviazione molto affidabile, ideale per molteplici esigenze di sicurezza. La capacità di archiviazione del prodotto varia da alcuni gigabyte fino ad arrivare a decine di terabyte. Ogni NAS consente di montare più dischi di memoria contemporaneamente, in modo da ampliarne le potenzialità a proprio piacimento. Questo dispositivo si può impiegare anche come Media Center e backup casalingo, per memorizzare e riprodurre contenuti audio e video e tutti i file che desideri condividere con i tuoi familiari.

Il NAS velocizza le operazione e rende l’esecuzione del lavoro rapido e semplice, in ogni occasione. Infatti, grazie al sistema Hot Swap, si possono montare e rimuovere i dischi mentre la periferica è in funzione, senza bisogno di disattivarla. Ciò consente di trasferire in modo dinamico le informazioni, in base alle proprie esigenze. Con questo prodotto puoi condividere i file all’interno di una rete LAN personalizzata e renderli disponibili solo a persone selezionate.

Così facendo, il NAS risulta utilizzabile sia per uso domestico sia per uso professionale. I vantaggi non finiscono qui, perché questo dispositivo, da un lato, ti consente la gestione centralizzata dei dati, accedendo ad un unico dispositivo, dall’altro, supporta la connessione di più dispositivi contemporaneamente, permettendoti di creare gruppi di lavoro. Infine, mediante questa periferica, puoi visionare e condividere file anche quando sei fuori casa, attraverso i dispositivi portatili e mobile. Le caratteristiche del NAS possono essere personalizzate, mediante l’uso di programmi gestionali che consentono di impostare differenti livelli di condivisione e gradi di protezione delle cartelle, attraverso particolari crittografie. Tuttavia, non tutti i NAS richiedono specifiche competenze informatiche per essere utilizzati. Infatti, esistono delle versioni preconfezionate, con impostazioni già configurate, dedicate agli utenti meno esperti.

NAS: quali modelli acquistare

Sulla rete puoi trovare tante tipologie differenti di NAS, ognuno in grado di offrire buone prestazioni, in termini di gestione e archiviazione dei dati. Ti proponiamo alcuni modelli di NAS da noi selezionati, per il loro vantaggioso rapporto qualità prezzo. Inoltre tutti i prodotti elencati sono facilmente reperibili su Amazon Italia.

D-Link DNS-320L

Se sei alla ricerca di un prodotto completo per uso domestico e a basso costo, ti consigliamo D-Link DNS-320L, un server NAS dotato di doppio alloggio per i dischi di memoria, fino a 4 TB, e con una capacità RAM di 256 MB, ideale per chi si approccia per la prima volta a questo genere di prodotti. Questo dispositivo permette di memorizzare dati e di condividerli in una rete LAN e sul web.

Inoltre, è dotato di funzione mydlink Access che consente di connettersi al NAS con i dispositivi mobile Apple e OS Android e Windows. Offre l’esecuzione completamente automatica del backup, per proteggere i dati in caso di malfunzionamento, e possiede una porta USB integrata. Il design appare compatto e lineare ed è disponibile nella colorazione nero/antracite. Il costo di D-Link DNS-320L è di appena 99 €.

Dove comprare su Amazon Italia:

B008HNRD4I D-Link DNS-320L NAS/Storage Cloud, 2 Slot

NAS QNAP TS-212P

Un altro prodotto di fascia economica, è il NAS QNAP TS-212P, dotato di due slot per dischi rigidi, con capienza fino a 8 GB, e una memoria RAM da 512 MB. Permette di archiviare file in rete ed è dotato di processore Marvell 6282, con una potenza di 1.6GHz, che lo rende un dispositivo veloce e di facile utilizzo. Supporta i sistemi operativi Windows Server e QNAP Turbo System.

L’estetica è essenziale, con struttura morbida slim, disponibile nella colorazione bianca. Il costo di QNAP TS-212P si aggira tra i 140 € e i 180 €.

Dove comprare su Amazon Italia:

B00GJ3V394 QNAP TS-212P 0/2HDD Tower NAS

QNAP TS-251+

Per quanto riguarda i NAS di fascia media, invece, troviamo QNAP TS-251+, un macchinario dalle prestazioni superiori, utilizzabile sia per lavoro sia in casa. É dotato di due slot di memoria, con capienza fino a ben 16 TB, e una RAM da 2 GB. Come sistema operativo supporta QNAP Turbo System e Windows Server. Questo prodotto può essere manovrato con un comodo telecomando, attraverso il quale si possono gestire diverse funzionalità.

Inoltre, è dotato di uscita HDMI per l’audio multicanale e di transcodifica di video Full HD, anche offline. La condivisione dei dati multimediali avviene attraverso il moderno sistema DLNA e il backup può essere realizzato in modo automatico. Il design di questo NAS è moderno e intuitivo, con pulsantiera e led luminosi integrati. Il costo di QNAP TS-251+ oscilla tra i 300 € e i 400 €.

Dove acquistare su Amazon Italia:

B015VNLEOQ Qnap Ts-251+-2G 2Bay 2.0Ghz 2Gb Ddr3 2X Gbe 2X Usb3.0 2X Usb 2.0

WD My Cloud EX4100

Proseguendo tra i modelli di prezzo medio, troviamo il NAS WD My Cloud EX4100 che garantisce prestazioni professionali. Possiede ben 4 alloggi per i dischi di memoria, raggiungendo una capacità totale massima di 24 TB, mentre la RAM è da 2 GB. Possiede il server multimediale Twonky, caratterizzato da tecnologia DLNA. L’estetica squadrata è resa interessante dall’interfaccia digitale frontare. Il prodotto è disponibile nella colorazione nera. Il costo di WD My Cloud EX4100 è di 340 €.

Dove prendere su Amazon Italia:

B00T4NZBSA WD WDBWZE0000NBK-EESN My Cloud EX4100 Network Attached Storage Expert Series 4-Bay

Synology DS916+

Nella fascia economica alta troviamo, infine, modelli professionali di NAS come Synology DS916+, il cui costo elevato è giustificato dalle alte prestazioni offerte. Il dispositivo possiede quattro slot per i dischi di memoria, con capacità fino a 32 TB, e una RAM interna di tipo DDR3 da 2 GB, ampliabile fino a 8 GB. Il processore è un Intel® Pentium®N3710 da 1,6 GHz e supporta due differenti tipi unità di archiviazione, quali HDD e SSD. Inoltre, consente la tripla transcodifica completa dei contenuti in alta risoluzione.

Ancora, è dotato di porta USB integrata, utile per effettuare il backup o trasferire rapidamente file. Esteticamente il dispositivo si presenta con struttura cubica ed è venduto nella colorazione nera. Il suo prezzo si aggira intorno ai 600 €.

Dove comprare su Amazon Italia:

B01EMZHLZU Synology DS916+ Diskstation HardDisk

E voi avete già fatto la vostra scelta?