Dissipatore a Liquido o raffreddamento ad aria per la CPU del nostro PC? Consigli ed Opinioni
Matteo Hsia
3 gennaio 2017

Uno dei dubbi che ci potrebbe venire quando stiamo per comprare i pezzi da assemblare per il nostro prossimo PC fisso è quello di montare un raffreddamento a liquido o utilizzare quello stock o uno più economico ad aria comunque migliore di quello stock sulla carta. Su questo dubbio ho pensato di fare un video dedicato dove faccio un test delle temperature del mio nuovo PC con dissipatore stock incluso nel processore un Intel i5 6600.

Come ho svolto il test delle temperature della CPU?

Per eseguire il test delle temperature ho semplicemente usato uno dei tanti programmi gratis che ci permettono di monitorare la temperatura del nostro processore ed in particolar modo ho scelto CoreTemp. Per stressare il mio PC ho eseguito contemporaneamente:

  • Registrazione con OBS attivo
  • Avviato DOOM 2016 con impostazioni tutto su Ultra
  • Editato un video da 18 minuti con Hitfilm 4 Express
  • qualche tab di Chrome

Qui a seguire i risultati in video…

Cosa ne penso e la mia esperienza con il mio nuovo PC:

Qui a seguire un secondo test che ho voluto eseguire andando a giocare ed editare un video insieme.

Cosa è successo e le temperature monitorate dopo oltre 20 minuti di utilizzo

Se avete visto i due video avrete notato che anche con un raffreddamento ad aria Stock è possibile raggiungere degli ottimi risultati rimanendo sui 60 gradi nonostante avessi utilizzato il mio PC in modo anomalo. (Di solito non renderizzo quasi mai mentre gioco al PC)

Inoltre posso assicurarvi che anche dopo 1 giorno di utilizzo del mio PC tutto fila liscio come l’olio…

Con questo non voglio dire che un dissipatore a liquido o uno ad aria più evoluto sia inutile, ma quello che dovrete fare è quello di tenere controllate le temperature con un programma apposito e valutare in seguito all’assemblaggio se un raffreddamento diverso da quello stock è necessario per la vostra configurazione visto che dovremo aggiungere del nuovo budget alla nostra configurazione. Ad aggiungere un raffreddamento a liquido o uno ad aria si fa sempre in tempo.

Nel mio caso rimanendo comunque su temperature di 60 gradi sotto stress penso di non montare sistemi di raffreddamento alternativi considerando che all’interno del mio case è possibile trovare fino a 9 ventole che sembrano fare il loro lavoro.

Cosa tenere in considerazione, quando le temperature sono alte

Oltre a decidere di cambiare il sistema di raffreddamento dovrete valutare anche altri fattori che potrebbero causare un surriscaldamento della CPU o della scheda video:

  1. Il vostro CASE PC è ben ventilato?
  2. I cavi all’interno del vostro Case PC sono ordinati?
  3. Il vostro Case PC è posizionato in una stanza abbastanza fresca?
  4. Il vostro Case PC è pulito da polvere ed eventuali ostacoli?

Questi alcuni aspetti che potrebbe influire sulle temperature del vostro computer e che magari non avevate pensato.

Quale dissipatore a liquido a raffreddamento ad aria comprare?

Di soluzioni per raffreddare il nostro PC ce ne sono molteplici e potremo andare su dissipatori a liquido AIO oppure su sistemi di raffreddamento ad aria più economici. Ultima spiaggia per configurazioni di fascia alta è l’utilizzo di sistemi di raffreddamento a liquido custom, utili solo in condizioni particolari.

Alcuni modelli più venduti e consigliati su Amazon Italia partendo da quelli ad Aria:

B002G392ZI ARCTIC Freezer 7 Pro Rev. 2 – Dissipatore di processore con ventola da 92mm PWM  150 Watt
B0048F64DU ARCTIC Freezer 13 – Dissipatore di processore con ventola da 92mm PWM 200 Watt
B005IOLEJO ARCTIC Freezer 13 CO – Dissipatore di processore con ventola da 92mm PWM, 200 Watt

Con circa 20/25 euro potremo migliorare la ventilazione e il raffreddamento del nostro processore rispetto a quello stock.

Per chi invece volesse puntare su dissipatori a liquido già pronti per l’uso e che non richiede molto tempo per l’installazione è possibile trovare i seguenti modelli:

B00QWZIN92 Enermax Liqmax II 240 (ELC-LMR240S-BS) Sistema di Raffreddamento a Liquido per CPU All-in-One con Radiatore da 240mm
B019EXSSBG Corsair Hydro H100i CW-9060025-WW Sistema di Raffreddamento a Liquido per CPU da 240mm, Nero
B019955RNQ Corsair Hydro H115i CW-9060027-WW Sistema di Raffreddamento a Liquido per CPU da 280mm, Nero
B00Q2Q2AFO Lepa LPWAC120-HF AquaChanger Sistemi di raffreddamento ad acqua e ventola da 120 mm, Nero
B013WAY9UQ ARCTIC Liquid Freezer 240 con quattro ventole silenziose da 120 mm, Radiatore di 240 x120 mm, composto termico MX-4 incluso

In questo caso la spesa sarà maggiore dove potremo scegliere fra soluzioni da 70 euro fino ad arrivare ed oltrepassare a 150 euro.

In caso doveste installare un sistema di raffreddamento a liquido custom, il discorso si complica e dovrete affidarvi ad un professionista o informarvi meglio sull’installazione di quello che necessita per la sua realizzazione.

Conclusioni

In conclusione possiamo dire che la scelta del raffreddamento a liquido a ad aria sarà dettato dalle vostre esigenze che includono le componenti installati sul vostro PC (CPU e GPU con Overclock o meno) e le temperature raggiunte con un utilizzo intenso del PC.

Quindi il mio consiglio è quello di verificare come si comporta il vostro PC sotto stress prima di passare ad un sistema di raffreddamento differente cercando di migliorare alcuni aspetti visti in questa guida.

Per chi fosse interessato alla mia configurazione PC:

E voi quale sistema di raffreddamento avete scelto per il vostro PC?

Condividi il tuo pensiero